Sport

SSC Bari, la nuova stagione inizia in gran segreto da Roma

Lunedì prenderà il via il raduno dei biancorossi. Con tutta probabilità la nuova società rivelerà anche staff tecnico e quadri societari. Ancora incerta la categoria

I campi del Mancini Park Hotel di Roma (foto dal sito della struttura)

Dopo un'intera estate trascorsa a parlare del fallimento della squadra di calcio locale, la città di Bari si prepara a tuffarsi nella nuova stagione calcistica. Secondo le indiscrezioni emerse nelle scorse ore la SSC Bari di Aurelio De Laurentiis è pronta a radunarsi presso il Mancini Park Hotel di Roma per iniziare una concentratissima preparazione fisica che consenta alla squadra di farsi trovare pronta ai nastri di partenza del nuovo campionato.

Lunedì la giornata buona per squadra e organigramma

A contraddistinguere finora la nuova società è stato il mistero: nonostante qualche nome sia emerso (i vari Cacioli, Mattera, i fratelli Gaetano etc.) ancora non si conosce ufficialmente il nome di alcun giocatore e i componenti dello staff tecnico (niente Calabro, Menichini o Castori, il più vicino alla panchina oggi sembra Nicola Legrottaglie). Nella giornata di lunedì quasi con certezza si saprà qualcosa in più, anche per quanto concerne l'organigramma societario. Dovrebbero esserci novità anche dal punto di vista dello sponsor tecnico con Kappa (già fornitore del Napoli) in pole position.

Ancora ignota la categoria

Mistero è anche quello che riguarda la categoria da cui ripartirà il club biancorosso: per quanto lo scenario più probabile resti quello della Serie D (il Bari dovrebbe giocare il 26 agosto contro il Bitonto per il primo turno di Coppa Italia di categoria ma la gara va verso il rinvio), negli ultimi giorni si è riaccesa più di qualche speranza per la Serie C. La B a 19 squadre, infatti, nonostante un calendario già stilato continua a creare trasversalmente malumore: sul piede di guerra ci sono le società di Serie C come Ternana, Entella, Novara, Catania e Siena, che ambiscono al ripescaggio in cadetteria e anche l'Assocalciatori che ha minacciato lo stato di agitazione. Si fa sempre più insistente la possibilità che la data d'inizio dei tornei di seconda e terza divisione slitti ulteriormente per consentire la valutazione dei vari ricorsi alla giustizia sportiva.

Ciò che conta, tuttavia, è che questa tumultuosa estate calcistica, forse la peggiore dopo quella di Calciopoli del 2006, stia finalmente volgendo al termine e che presto i discorsi da esperti di diritto sportivo torneranno a lasciare spazio al calcio giocato. Siasui polverosi campi dei dilettanti o nella più quotata Serie C, i tifosi baresi non vedono l'ora di poter tornare a urlare il proprio amore per la loro squadra del cuore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

SSC Bari, la nuova stagione inizia in gran segreto da Roma

BariToday è in caricamento