Sport

Colantuono: "Vincere col Pisa ad ogni costo. Noi in difficoltà per via dei tanti infortuni"

Il tecnico del Bari è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match contro i toscani: "Continuiamo a perdere giocatori ma crediamo ancora ai play-off"

Domani pomeriggio il Bari giocherà la prima delle ultime quattro gare della regular season di Serie B. Al San Nicola arriverà il Pisa di Gennaro Gattuso per disputare un incontro di capitale importanza per entrambe le squadre. Un risultato negativo, infatti, costerebbe ai biancorossi la possibilità di disputare i play-off, mentre per i toscani sancirebbe quasi certamente l'ormai prossima retrocessione in Lega Pro.

Raramente a questo punto della stagione i giochi sono ancora aperti come in questo torneo. Ne è cosciente anche Stefano Colantuono, intervenuto in sala stampa per parlare della gara di domani con i cronisti. "Restano quattro partite che possono dire ancora delle cose - ha esordito il tecnico biancorosso -. Siamo tutti lì. E' chiaro che il margine d'errore è ridottissimo. Non sarà una passeggiata, ci sarà ancora da far bene. Gli avversari che affronteremo hanno ancora degli obiettivi".

La posizione in classifica del Bari lascia ancora spazio a diversi scenari ma con 51 punti i galletti non sono totalmente padroni del proprio destino e devono sperare anche nei passi falsi delle dirette concorrenti. "E' stato quasi sempre così tranne per quel periodo in cui siamo stati più su dopo quel filotto di vittorie - ha ricordato il tecnico di Anzio -. Ci sono stati problemi, ora siamo lì con gli stessi punti che hanno altre squadre con i nostri stessi obiettivi".

Un aspetto molto importante da tenere in conto per la gara contro i nerazzurri è quello riguardante le condizioni di salute dei calciatori a disposizione del mister biancorosso che contro il Pisa dovrà fare a meno di ben sette elementi. "Perdiamo giocatori in maniera impressionante - ha detto un Colantuono quasi incredulo - Quando abbiamo avuto tutti gli effettivi a disposizione abbiamo fatto bene, poi abbiamo perso tutti i giocatori dell'attacco, il reparto che abbiamo provato in ogni modo a rinforzare nel mercato di gennaio. I problemi sono ancora lì davanti: stiamo anche bene in campo ma non facciamo goal da quattro settimane. La questione si è ulteriormente complicata perché oltre a quelli già in infermeria abbiamo perso anche Morleo, Fedele e Tonucci".

La scarsità di elementi nel reparto avanzato dove Maniero è rimasta l'unico attaccante di ruolo a disposizione impone al mister e al suo staff di cercare nuove soluzioni. "Proviamo ad aiutare Maniero con due esterni larghi, tentiamo di dargli supporto. Abbiamo una sola punta di ruolo, il resto sono esterni o mezze punte. Siamo in grande emergenza. Dobbiamo trovare un modo per essere più prolifici".

Attorno al Bari e ai suoi calciatori sono circolate tante voci e dicerie, Colantuono però ci ha tenuto ancora una volta a difendere la professionalità dei suoi atleti: "I miei ragazzi sono seri, hanno impegno e voglia di fare, per questo sono dispiaciuto di questo momento. Lo viviamo in maniera molto pressante.Abbiamo dei problemi oggettivi. In qualche partita ci abbiamo messo del nostro ma ai ragazzi non si può rimproverare molto. Dal punto di vista della professionalità e dell'attaccamento sono ragazzi eccezionali. Abbiamo dei limiti come tutti, la sintesi della stagione però è semplice, appena persi calciatori importanti siamo finiti male. Se togliete alle altre squadre i propri giocatori migliori vedrete che chiunque fa fatica. Fortuna che a centrocampo siamo più o meno a posto, è davanti che siamo corti. Bisogna fare goal, proveremo a farlo con ciò che abbiamo. Maniero a Salerno si è dato tanto da fare, dobbiamo fare goal. Il campionato ha ancora qualcosa da dire. 

Bari-Pisa, come detto in precedenza è una partita in cui nessuna delle due squadre può permettersi di perdere. "Domani dobbiamo provare a vincere in tutte le maniere. Non possiamo più sbagliare se vogliamo ancora sperare nei play-off. Dobbiamo ripetere l'atteggiamento di Salerno che è stato ottimo ma al tempo stesso dobbiamo attrezzarci per segnare". Una bella impresa, visto che i toscani seppur ultimi vantano la miglior difesa del campionato.

Interrogato sull'effettiva utilità del ritiro, Colantuono ha risposto: "Se affrontato con lo spirito giusto va sempre bene. Ne ho fatti talmente tanti di ritiri... A volte sono costruttivi, altre meno. Non volevamo lasciare nulla intentato. Non voglio che nessuno abbia la possibilità di recriminare. Il ritiro serve a compattarci, se può servire per arrivare all'obiettivo va bene".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colantuono: "Vincere col Pisa ad ogni costo. Noi in difficoltà per via dei tanti infortuni"

BariToday è in caricamento