Sport

Niente trasferta per i tifosi biancorossi: la Prefettura di Latina conferma il divieto

La decisione del prefetto di Latina segue le disposizioni del Casms: emesso un provvedimento che vieta la vendita dei tagliandi di ingresso ai residenti in Puglia

La decisione - ampiamente preannunciata, e contestata - è stata ufficializzata dalla Prefettura di Latina: i tifosi biancorossi non potranno seguire la propria squadra nella trasferta di sabato prossimo.

Il Prefetto di Latina ha quindi confermato l'orientamento del Casms (Comitato di analisi per la sicurezza sulle manifestazioni sportive) per "ragioni di ordine e sicurezza pubblica". Una decisione che sarebbe legata ai disordini verificatisi durante la trasferta di Crotone. A ciò va aggiunto - anche se la decisione del Cams è stata comunque precedente a tale episodio, che non avrebbe quindi influito - il lancio delle bombe carta  contro l'hotel barese in cui alloggiavano i giocatori dell'Avellino.

Parallelamente al divieto di trasferta, il Prefetto della Provincia di Latina  ha emesso un provvedimento di divieto di vendita dei tagliandi di ingresso ai residenti nella Regione Puglia, con contestuale sospensione dei programmi di fidelizzazione per i supporter della F.C. Bari.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente trasferta per i tifosi biancorossi: la Prefettura di Latina conferma il divieto

BariToday è in caricamento