Vela d'altura, Est 105 entra nel vivo

Giovedì partiranno da Bari più di 50 imbarcazioni dirette ad Herceg Novi, Montenegro

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

È tutto pronto per "Est 105", regata internazionale di vela d'altura che per la decima volta unirà le sponde di Italia e Montenegro. Un evento di grande prestigio nel quale confluiranno il grande agonismo e la riscoperta delle bellezze paesaggistiche e delle tradizioni dei due Paesi. Dopo il briefing della vigilia, giovedì 30 aprile partiranno da Bari cinquantaquattro imbarcazioni di ventidue circoli diversi, suddivise nelle classi Open, Libera ed Orc. Alle 10.30 verranno sciolti gli ormeggi dall'ansa di San Nicola, mentre alle 12.20 sarà dato il segnale d'avvio con le barche già al largo e visibili dal molo Sant'Antonio. Dopo circa dodici ore di navigazione è previsto l'arrivo ad Herceg Novi, che sabato 2 maggio ospiterà la cerimonia di premiazione.

Organizzata dal Centro Universitario Sportivo barese del presidente Giuseppe Seccia, assieme ai circoli montenegrini Jugole Grakalic Skver e Jovo Dabovic Baosici, "Est 105" inaugurerà anche quest'anno gli appuntamenti di grande altura nel calendario federale dell'VIII zona: centonove le miglia marine da percorrere per una manifestazione che assegnerà complessivamente sedici premi, fra coppe e trofei.

Detiene il titolo "Tridente" di Lega Navale Manifredonia, degli armatori Franco e Roberta Manfredonia. La vittoria del circolo organizzatore, invece, manca dal 2012, quando ad aggiudicarsela fu "Fetch" di Michele Scianatico.

Torna su
BariToday è in caricamento