/~shared/avatars/14111290758452/avatar_1.img

Laura

Rank 199.0 punti

Iscritto martedì, 6 novembre 2012

La cultura e l'educazione alla pace con gli alunni degli IISS al centro polifunzionale dell'Università

Il 19 dicembre, a Bari, la cerimonia di premiazione degli alunni dell’IISS “I. Alpi - E. Montale” di Rutigliano e del Liceo Statale “G. Bianchi Dottula” di Bari per la realizzazione del lavoro presentato durante il convegno “La cultura e l’educazione alla Pace”, svoltosi nel settembre scorso.

Visite 87 Approvato il 15 dicembre del 2017

Tra Memoria e Solidarietà: il programma del secondo incontro tra guerra e beneficenza

Giovedì 4 maggio alle ore 16.30 l’Aula Magna dell’Ateneo di Bari ospiterà il secondo incontro “Tra Memoria e Solidarietà” promosso dall’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra, dall’Associazione culturale “Virtute e canoscenza” e con il patrocinio dell’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari.

Visite 16 Approvato il 2 maggio del 2017

Bari - Conoscere per Ri-conoscere e Giornata Mondiale contro le mine: la campagna informativa sugli ordigni bellici inesplosi fa tappa a Bari, Roma e Ortona - Giovanni Lafirenze

La Campagna nazionale “Conoscere per Ri-Conoscere”, l’iniziativa promossa dall’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca incentrata sul pericolo degli ordigni bellici inesplosi, riprende il suo tour nelle scuole e fa tappa a Bari, Roma e Ortona.

30 Visite

Bari - Campagna nazionale ordigni bellici inesplosi: l’incontro all'istituto Giulio Cesare di Bari promosso dall’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra in collaborazione con il MIUR - Giovanni Lafirenze

L’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra continua a Bari la sua campagna nazionale nelle scuole dal titolo “Conoscere per riconoscere”, iniziativa in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca incentrata sul pericolo degli ordigni bellici inesplosi che anche in Italia continuano a mietere vittime, causare incidenti e, nelle migliori delle ipotesi, procurare panico.

62 Visite
  • Invio contenuti (generico): 50 Contenuti inviati
BariToday è in caricamento