rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022

Il consolato russo trova casa a Bari vecchia, inaugurata la sede sulla Muraglia: "Bari ponte tra due culture"

Preghiere in russo, l'olio sacro sulle pareti nei quattro punti cardinali e la benedizione con l'acqua santa. Si è concluso con il rito di benedizione ortodosso, l'inaugurazione della nuova sede del consolato della Federazione russa, che da Bari curerà i rapporti con il popolo sovietico, abbracciando tutta la Puglia.

La cerimonia

In mattinata si è tenuto il taglio del nastro nel locale sulla Muraglia, a pochi passi dalla Basilica, simbolo di que l ponte tra due Paesi,che a Bari è rappresentato da San Nicola. All'evento erano presenti, oltre all'ambasciatore russo Sergej Razov, anche il sindaco di bari, Antonio Decaro, il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e il console russo Michele Bollettieri. Nel video vi mostriamo anche come si presenta la sede in via Venezia, con diverse rappresentazione legate alla cultura sovietica - tra cui un quadro del presidente Putin - e all'iconografia religiosa barese.

La cerimonia si è poi spostata al teatro Petruzzelli alle 11, dove il console ha ricevuto l'"Arbor Pacis" dalla "Assisi Pax Internazional" per le attività svolte come presidente dell'Associazione musicale pugliese, volte alla collaborazione e alla promozione della pace tra i due popoli. Bilingue anche il concerto che si è tenuto alle 12, sempre al Petruzzelli: l'ensemble guidata dal maestro Alvise Casellati ha suonato musiche di Ciaikovskij e Giuseppe Verdi.

Si parla di

Video popolari

Il consolato russo trova casa a Bari vecchia, inaugurata la sede sulla Muraglia: "Bari ponte tra due culture"

BariToday è in caricamento