menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Suicidio in carcere a Barcellona Pozzo di Gotto, 32enne altamurano si toglie la vita

Tommaso P. era detenuto nel penitenziario psichiatrico siciliano dallo scorso maggio per ordine della Magistratura di Sorveglianza. Il direttore: "A breve sarebbe uscito per andare in comunità"

Si è tolto la vita in cella, soffocandosi con un paio di calzini che egli stesso ha stretto intorno al collo.  E' morto così Tommaso P, 32enne di Altamura detenuto dallo scorso maggio nell’Opg di Barcellona Pozzo di Gotto. Tommaso, secondo  la dichiarazione del direttore sanitario del penitenziario Nunziante Rosaria, aveva una dipendenza dall’alcool e sarebbe uscito a breve dalla struttura per essere accolto in una comunità.

Il suicidio di Tommaso non è un episodio isolato;  lo scorso 2 luglio un altro detenuto si era impiccato alla finestra di una cella del complesso carcerario. L'Opg siciliano è l'unico Opg in Italia ancora alle dipendenze del Ministero della Giustizia, gli altri 5 sul territorio nazionale sono passati sotto la responsabilità del Ministero della Salute, grazie a una modifica della legge nazionale mai recepita dalla Regione Sicilia.
 
Due suicidi nel solo mese di luglio,intervallati da un terzo decesso provocato dagli effetti letali del gas di una bomboletta da campeggio inalato da un internato tossico dipendente che voleva stordirsi trovando invece atroce morte per asfissia, sono il bilancio tragico dei ritardi della politica e delle Istituzioni sanitarie.
 
 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lolita Lobosco, Bari in tv è bellissima ma sui social piovono critiche:"Quell'accento una forzatura, noi non parliamo così"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento