Altamura Altamura

Altamura: i costi della politica? Parla il sindaco Stacca

Il primo cittadino risponde alle proposte sulla riduzione dei costi della politica avanzate dal centro sinistra altamurano. "Purtroppo predicano bene e razzolano male. Guardate il Governatore"

"Le critiche della sinistra sono sempre strumentali e certamente non costruttive. Dovrebbero guardare alla storia poltica cittadina di tempi addietro, quando amministravano loro". Mario Stacca, il sindaco della cittadina murgiana risponde, sulle pagine di Baritoday, alle proposte del centrosinistra altamurano. In data 13 Aorile abbiamo pubblicato un articolo:  Enzo Colonna e il movimento Aria Fresca, insieme ai partiti di minoranza dell'aula consiliare esponevano tre proposte per ridurre i costi della politica altamurana, visto il difficile contesto socio-economico. Internazionale.

Il consigliere di Aria Fresca con Rosa Melodia (Altamura per Piglionica), Saverio Loiudice, Saverio Di perna,  Dionigi Loiudice (Pd) e Lello Rella (Sel) hanno eleborato tre proposte per la riduzione dei costi della politica: la riduzione del numero di adunanze delle commissioni consiliari per fermare il proliferare di riunioni poco produttive e per ridurre drasticamente i costi del loro funzionamento determinati da assenze retribuite dal lavoro e gettoni di presenza; la riduzione da 8 a 6 del numero di assessori; l’istituzione dell’anagrafe degli eletti (proposta sostenuta con una mozione anche dal gruppo del PD) e di un portale online destinato a dare massima pubblicità e trasparenza all'attività amministrativa: un mezzo per rendere noti a tutti redditi e patrimoni di amministratori, atti che vengono prodotti dall’amministrazione cittadina, incarichi e consulenze, indennità corrisposte dal comune, appalti e aggiudicazioni di lavori e servizi pubblici. Tuttavia i consiglieri lamentano il fatto che le suddette proposte, rimangono inascoltate e continuano a non destare l'attenzione del sindaco e della sua coalizione.

LA RISPOSTA DI STACCA Il sindaco Stacca ha affermato che dal suo punto di vista, il centro sinistra è sempre troppo polemico; polemiche tra l'altro poco costruttive. "Purtroppo loro parlano senza dare riscontro di quello che dicono - afferma il primo cittadino e continua- non si sono nemmeno accorti che sul sito del Comune, già da tempo si può leggere la nostra "paga". Con tono ironico continua : "se poi vogliono  la nostra dichiarazione dei redditi, si può anche fare". Il sindaco trova incomprensibile ciò che questi consiglieri propongono; molto fieramente spiega la difficoltà in cui quotidianamente si imbatte per governare un comune di 70.000 abitanti, che non ha grossi debiti e che ha rispettato l'oneroso Patto di Stabilità.
Secondo Mario Stacca, il numero dei collaboratori politico-istituzionali è anche esiguo per l'amministrazione di una città dalle dimensioni che ha assunto Altamura. Quindi dalla sua, vorrebbe uno sforzo proprio da coloro "che tanto polemizzano" ad essere più operativi e collaborativi.
 
"A me spettano euro 2.200 mensili, ai consiglieri invece poco più di 5-600 euro al mese. Otto assessori di un consiglio comunale, valgono quanto un consigliere regionale, e loro lo sanno bene perche hanno alla Regione Puglia  l'avv. Michele Ventricelli (Sel). E poi io non vedo la spesa ma la produttività. Già quattro anni fa abbiamo ridotto del 10% le nostre "buste" e siamo sempre i primi a lasciare spesso i gettoni. Ciò che il CS non fa assolutamente". Questo è il riepilogo sicuro e fermo di Stacca e poi conclude: "si mettessero una mano sulla coscienza perc ciò che sta succedendo al Governatore".
 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altamura: i costi della politica? Parla il sindaco Stacca

BariToday è in caricamento