Venerdì, 30 Luglio 2021
Altamura

Arrestati due coniugi altamurani: maltrattavano e picchiavano la madre di lei

L'accusa è maltrattamenti in famiglia in concorso. Un 43enne ed una 33enne di Altamura per quattro anni sono stati i responsabili di violenze quotidiane nei confronti di una 66enne

Una coppia di altamurani è stata arrestata dai Carabinieri della locale Stazione, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Bari, su richiesta della locale Procura della Repubblica, per maltrattamenti in famiglia in concorso. Lui, 43 anni; lei, 33 entrambi incensurati, sono stati per quattro anni responsabili e complici di maltrattamenti nei confronti della madre della donna, procurandole anche gravi lesioni.

Tutto ha avuto inizio lo scorso settembre dopo una segnalazione anonima pervenuta ai Carabinieri, verosimilmente da parte di alcuni vicini, che avevano notato come l’anziana 66enne venisse continuamente maltrattata dai due coniugi con cui viveva. I Carabinieri, si recarono immediatamente presso l’abitazione della vittima, e constatarono la presenza dell’anziana donna sul balcone, chiusa all’esterno e impossibilitata quindi a farli entrare. Dopo l’arrivo di sua figlia in compagnia del marito, l’anziana signora è stata condotta presso il pronto soccorso cittadino, e i medici le riscontrarono vistose ecchimosi in varie parti del corpo: ferite al capo, fratture costali ricalcificate, riportando una prognosi di 20 giorni.  Gli approfondimenti svolti dai militari hanno permesso di ricostruire un quadro raccapricciante lungo circa quattro anni, fatto di quotidiane violenze, punizioni, abusi e continui atti di umiliazione e disprezzo nei confronti della vittima.

Dopo il suo allontanamento dall’abitazione della figlia, la donna ha trovato la forza di raccontare le quotidiane angherie a cui era sottoposta da parte dei congiunti, animati probabilmente soltanto dall’interesse ad incassare la sua pensione sociale. Essa, infatti, spesso veniva rinchiusa fuori dal balcone di casa per diverse ore, restando esposta alle intemperie, quando la figlia e il genero si allontanavano; veniva spesso tenuta al digiuno per una giornata intera a scopo punitivo; le veniva impedito di sedersi con loro a tavola e costretta a mangiare in piedi, minacciandola anche con scope e bastoni. Dopo le regolari procedure d’arresto, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, moglie e marito sono stati condotti a Bari.
 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestati due coniugi altamurani: maltrattavano e picchiavano la madre di lei

BariToday è in caricamento