menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Garante nazionale dei minori "sequestrata" in Comunità per migranti a Cassano

Momenti di tensione, ieri, durante la visita della delegazione con Filomena Albano, per la protesta di un gruppo di ragazzi africani ospiti della struttura

"Sequestrata" per circa un'ora assieme ad altre persone nella Comunità per Minorenni di Cassano per poi essere tutti liberati dai Carabinieri: è la disavventura capitata ieri alla garante nazionale per l'Infanzia e l'Adolescenza, Filomena Albano, in visita alla struttura barese che ospita una trentina di giovani provenienti da paesi africani. Nel corso dell'incontro la tensione sarebbe salita rapidamente: in base a quanto ricostruito dalle Forze dell'Ordine, i ragazzi, esasperati per la loro situazione di attesa prima di ricevere risposte dalla burocrazia italiana, avrebbero minacciato i presenti e la responsabile del centro "impedendo" alla delegazione di uscire.

"Quello che è successo" ha scritto su Facebook la garante pugliese dei diritti dei minori, Rosy Paparella, presente anche lei nella delegazione 'sequestrata' a Cassano "rende l'idea di quanto le istituzioni non riescano a assicurare tempestivamente i diritti ai minori stranieri soli 'trattenuti' ben oltre i 60 giorni previsti nelle strutture governative. Doloroso e difficile aver vissuto questa esperienza, ancor più dolorosa e difficile la condizione che vivono questi ragazzi, e gli operatori che se ne prendono cura". La visita di Albano, però, non si ferma: il gruppo ha fatto tappa, questa mattina, a Trani, dove ha visitato un'altra comunità di accoglienza per minori non accompagnati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento