Martedì, 27 Luglio 2021
Altamura Via Già Corte D'Appello

Cambio nella segreteria di Sinistra Ecologia e Libertà: Lospalluto entra al posto di Perrone

Qualche giorno fa si è tenuto il Congresso sezionale e Lucia Perrone ex coordinatrice cittadina ha passato il testimone. Eletto un 34enne, laureato in giurisprudenza con tradizioni famigliari rosse

Si chiama Salvatore Lospalluto il nuovo coordinatore di Sinistra Ecologia e Libertà. Nei giorni scorsi si è svolto il congresso di sezione  e all’unanimità i vendoliani hanno scelto lui come successore di Lucia Perrone.

Classe 1978, laureato in giurisprudenza presso l’Università degli studi di Bari è stato affascinando dal mondo della politica sin dall’età di 16 anni quando era iscritto alla Sinistra Giovanile del vecchio Pds. Nel 2007 poi, l’ennesima svolta: nasce il Partito Democratico ma Salvatore Lospalluto decide di non aderire a questo progetto preferendo invece Sinistra Democratica. Tre anni dopo partecipa alla fondazione della sezione altamurana di Sinistra Ecologia e Libertà. “Non vi nascondo il timore della responsabilità del ruolo affidatomi - scrive il nuovo coordinatore nel documento congressuale-  ma allo stesso tempo sento l’entusiasmo di intraprendere con voi un cammino che vorrei fosse all’insegna del cambiamento”.  

La crisi internazionale, la disoccupazione giovanile, i diritti calpestati, le nuove sfide elettorali sono i temi principalmente affrontati  da Lospalluto e “ allora ci si dovrebbe chiedere come e cosa una forza progressista e di governo debba fare”. Una  domanda che spesso si è posto un altro politico altamurano, di uguale tradizione,  che ha ricoperto per diversi anni il ruolo oneroso di segretario responsabile di sezione nel vecchio Pci: Tommaso Clemente, il nonno di Salvatore.

Uno “scontro generazionale inconscio” definisce Lospalluto  ciò che si sta disputando, a causa della difficile congiuntura economica e sociale, tra la generazione “dei nostri padri”  e le nuove.  “Ad Altamura- spiega-  metà della mia generazione ha dovuto lasciare i proprio affetti, per andare a cercare un lavoro, quasi sicuramente precario, al nord Italia o all’estero, ma di questo si discute raramente”.  Fermo sostenitore del Presidente Nichi Vendola e del  cambiamento che la sua elezione ha portato  per la Regione Puglia, auspica allo stesso modo un  nuovo corso per la sua cittadina.




 





 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambio nella segreteria di Sinistra Ecologia e Libertà: Lospalluto entra al posto di Perrone

BariToday è in caricamento