Mercoledì, 28 Luglio 2021
Altamura

Emergenza casa, il Comune chiede aiuto. "No" dalla Protezione civile

Il sindaco Mario Stacca, nel tentativo di andare incontro a centinaia di cittadini vittime di sfratti, ha chiesto interventi straordinari a livello nazionale e regionale

Non ce la fanno più a pagare: non trovano i soldi per le bollette della luce e del gas come non riescono più a consegnare l'affitto: è emergenza sfratti ad Altamura e il sindaco Mario Stacca per far fronte al grave problema della casa ha chiesto l’aiuto delle autorità competenti di Protezione civile.

La situazione in città è molto critica, diretta conseguenza della crisi socio-economica internazionale, e “sono continue le richieste di cittadini altamurani – scrivono da Palazzo di città- a causa di provvedimenti esecutivi di sfratto”. Per questo servono, quindi, interventi di carattere straordinario come quello che è stato richiesto alla Protezione civile nazionale e regionale. In una nota del 27 marzo  il sindaco Mario Stacca, ha tentato la strada istituzionale per ricorrere ad interventi di tipo emergenziale ma il capo del Dipartimento nazionale di Protezione civile, Franco Gabrielli, ha dato risposta negativa: a causa del carattere straordinario dell'intervento e' richiesta una dichiarazione di stato di emergenza da parte della Regione Puglia”. Ma un “no” alla richiesta del Comune di moduli abitativi da destinare a cittadini sfrattati è arrivato anche dal Servizio di Protezione civile regionale. “Una situazione estremamente difficile- continuano da Palazzo di Città- ma di fronte ad essa un Comune non può agire efficacemente con le proprie minime competenze e possibilità di disporre di alloggi e risorse economiche”.
     

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza casa, il Comune chiede aiuto. "No" dalla Protezione civile

BariToday è in caricamento