menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"600euro se rivuoi l'auto rubata": anziano denuncia, in carcere 59enne di Gravina

Le indagini scaturite dalla denuncia di un pensionato del luogo, al quale l'estorsore aveva chiesto 600 euro per restituire l'auto rubata. L'arrestato, un sorvegliato speciale, sarebbe responsabile di almeno un altro episodio simile

Seicento euro da pagare al ladro-estorsore, per riottenere l'auto rubata. Un pensionato ultra65enne di Gravina, però, non ha ceduto alla richiesta, e ha denunciato tutto ai carabinieri, facendo arrestare un 59enne sorvegliato speciale del luogo.

Nello scorso autunno, l'anziano, mentre si trovava in campagna, aveva subito il furto della sua utilitaria da parte del 59enne che, approfittando delle chiavi lasciate inserite nel quadro di accensione, era riuscito a dileguarsi rapidamente con l'auto. Al furto era seguita la richiesta di 'riscatto': 600 euro per la restituzione, o la vettura sarebbe stata distrutta.

La vittima non aveva acconsentito alla richiesta, recandosi invece dai carabinieri per denunciare l'accaduto. Come purtroppo preannunciato dal malfattore, l'auto era stata ritrovata bruciata qualche giorno dopo nelle campagne di Andria, ma nel frattempo erano anche partite le indagini dei carabinieri che hanno portato all'arresto del 59enne, sorvegliato speciale di Gravina, ritenuto responsabile di questo episodio e anche di un altro tentativo di 'cavallo di ritorno' ai danni di un altro anziano cittadino gravinese.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento