Mercoledì, 28 Luglio 2021
Gravina

Furto di cavi in rame dal valore di 10mila euro, arrestato 35enne

T.S., pregiudicato e originario di Gravina è finito in manette a Genzano di Lucania per aver sabotato la rete elettrica di "Enel" in contrada "Cacciapaglia"

E' finito in manette per aver rubato 500 metri di cavi con anima in rame, per un valore di 10.000 euro il 35enne T.S., originario di Gravina in Puglia.

Pregiudicato, è stato arrestato a Genzano di Lucania per il furto di rame alla rete elettrica della società "Enel". L'allarme è stato dato da alcune famiglie e aziende agricole rimaste al buio in contrada "Cacciapaglia". I cittadini hanno così avvisato i Carabinieri che sono subito intervenuti , cogliendo il gravinese in flagranza di reato mentre il suo complice è riuscito a fuggire. Dopo le regolari procedure d'arresto, il 35enne è stato trasferito in carcere a Potenza e il bottino interamente recuperato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di cavi in rame dal valore di 10mila euro, arrestato 35enne

BariToday è in caricamento