Gravina Via San Sebastiano

Gravina: maxi rissa tra extracomunitari, sei arresti

All'origine del violento litigio la contesa dei posti migliori in cui allestire le bancarelle durante i festeggiamenti per la festa patronale. Coinvolti nella rissa due cittadini pakistani e quattro cittadini del Bangladesh, tutti arrestati

Una maxi rissa tra pakistani e bengalesi si è scatenata nel pomeriggio di ieri a Gravina in Puglia e sei di loro sono finiti in manette. Si tratta di due cittadini pakistani, di 30 e 35 anni, da una parte e di quattro cittadini del Bangladesh, uno di 31, due di 35 e uno di 31 anni, dall’altra, arrestati dai Carabinieri con le accuse di rissa aggravata, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

Una telefonata anonima giunta al 112 che segnalava un'accesa discussione tra extracomunitari in via San Sebastiano, ha richiamato sul posto due pattuglie dell'Arma. L’energico intervento dei militari, che hanno dovuto faticare non poco prima di riuscire a sedare gli animi, ha scongiurato conseguenze più gravi ed ha consentito di trarre in arresto sei di loro.

Gli immediati accertamenti hanno permesso di appurare che a scatenare la rissa sarebbe stata verosimilmente la necessità di accaparrarsi i posti migliori ove allestire le bancarelle, essendo in corso i festeggiamenti in onore del Santissimo Crocefisso previsti in questi giorni.


È stato inoltre richiesto l’intervento di personale del 118 che ha provveduto a medicare le ferite rimediate dagli extracomunitari, principalmente ai volti e agli arti superiori, giudicate guaribili in alcuni giorni. I sei sono stati trasportati nel carcere di Bari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gravina: maxi rissa tra extracomunitari, sei arresti

BariToday è in caricamento