Giovedì, 29 Luglio 2021
Gravina

In auto con un kalashnikov, arrestati due giovani di Gravina

I due, un 20enne e un 25enne, sono stati fermati dai carabinieri durante un controllo stradale sulla statale 96. A bordo dell'auto, oltre all'arma, anche 4.500 euro in contanti

Trasportavano in auto un kalashnikov AK-47 calibro 7.62 e per questo sono finiti in manette. Si tratta di due giovani, entrambi residenti a Gravina, un 20enne del luogo e un 25enne di origini albanesi e noti alle forze dell’ordine, arrestati dai carabinieri di Altamura con l’accusa di porto e detenzione in luogo pubblico di armi da guerra clandestina.

I militari, nel corso di un controllo stradale lungo la statale 96, hanno fermato una utilitaria che procedeva in direzione Matera. L’atteggiamento particolarmente nervoso assunto dal conducente durante le fasi dell’operazione ha indotto gli operanti ad approfondire il controllo, procedendo alla perquisizione e all’ispezione del veicolo, rinvenendo l’arma, occultata sul sedile posteriore e un doppio caricatore "a banana" da 60 cartucce complessive, dietro il sedile del conducente.

Sono stati anche sequestrati 4.500 euro in banconote di vario taglio, per il possesso dei quali i giovani non hanno saputo fornire spiegazioni.

Tratti in arresto, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, i due sono stati condotti in carcere.  

Il fucile, di fabbricazione cinese, in ottimo stato d’uso e non censito nel catalogo nazionale delle armi, d’intesa con l’autorità giudiziaria, sarà sottoposto a rilievi da parte della scientifica al fine di accertarne l’eventuale utilizzo in recenti episodi delittuosi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In auto con un kalashnikov, arrestati due giovani di Gravina

BariToday è in caricamento