Domenica, 1 Agosto 2021
Gravina località Pantano

Pantano: sequestrato richiamo acustico per uccelli

La Guardia Forestale ha rinvenuto presso l'area protetta del Parco Nazionale dell'Alta Murgia questo strumento a meccanismo elettromagnetico utilizzato per fini venatori

Gli uomini del Comando Stazione del Corpo Forestale di Gravina in Puglia, nel corso di un servizio notturno finalizzato alla repressione del bracconaggio nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia, eseguito nei giorni scorsi, hanno rinvenuto e posto sotto sequestro penale un richiamo acustico a meccanismo elettromagnetico, utilizzato per fini venatori all’interno dell’area naturale protetta.

Il richiamo, ritrovato nella murgia gravinese in località “Pantano”, luogo impraticabile per gli automezzi ed accessibile esclusivamente a piedi, era posizionato nei pressi di un grosso masso ed ancorato ad esso tramite una catena; un meccanismo automatico con timer pre-impostato ne permetteva l’accensione. Il tutto era celato all’interno di una bombola di gas artefatta con un meccanismo di apertura. L’unica parte visibile era costituita da un altoparlante di piccole dimensioni collocato tra le rocce murgiane. L’impiego dei richiami acustici elettromagnetici e l’esercizio della caccia all’interno dei Parchi nazionali sono vietati dalla Legge n. 157/1992 e dalla Legge n.394/1991, i trasgressori sono puniti a norma di legge con l’arresto fino a 6 mesi e ammenda da € 464,00 a € 1.549,00, oltre a provvedimenti accessori quali la sospensione della licenza di porto di fucile per uso caccia fino a tre anni.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pantano: sequestrato richiamo acustico per uccelli

BariToday è in caricamento