Mercoledì, 4 Agosto 2021
Gravina

"Niente lavoro, siamo disperati. Ma il sindaco è sordo": protesta di disoccupati in via Vittorio Veneto

Un gruppo di "senza lavoro" si è dato appuntamento anche oggi, come da circa due settimane, davanti al Comune per chiedere aiuto alle Istituzioni contro la dilagante e prolungata disoccupazione

“La città di Gravina in Puglia piange la disoccupazione delle famiglie. Ci uniamo al cordoglio”. Così è scritto su uno dei tanti manifesti “stesi” sotto Palazzo di Città da un folto gruppo di disoccupati in protesta ormai da quindici giorni per denunciare le condizioni precarie in cui vivono.

Si sono dati appuntamento anche oggi per chiedere ancora una volta “lavoro” ma soprattutto l’intervento della politica e del sindaco per cercare, insieme, soluzioni e proposte. “Noi pretendiamo una risposta entro stasera – dicono-altrimenti non andiamo via e torneremo qui, non solo domani, ma fino a quando non si degneranno di riceverci”. Sono arrabbiati ma anche molto preoccupati per un futuro che si fa sempre più buio. “Molti di noi, - dice un ex operaio edile- non potendo più pagare il fitto, sono stati sfrattati; non ci sono soldi per pagare le bollette e per garantire la normalità alle nostre famiglie. Siamo messi proprio male”. Protestano da quindici giorni davanti a Palazzo di città “ma – dice un altro di loro- il sindaco è sordo”. La delusione raccontata da questi uomini, infatti, sta proprio nella risposta data da Alesio Valente: “è una situazione nazionale”. “Ma noi viviamo a Gravina – commentano- e questa città non vuole crescere perché in realtà può puntare sul turismo, sulla fiera creando più appuntamenti durante l’anno e su tante altre risorse”. Convinti che i rappresentanti istituzionali trascurino la grave condizione in cui versa la città a causa di questioni personali e giudiziarie chiedono invece che facciano il contrario perché “il lavoro è un nostro diritto”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Niente lavoro, siamo disperati. Ma il sindaco è sordo": protesta di disoccupati in via Vittorio Veneto

BariToday è in caricamento