Giovedì, 29 Luglio 2021
Gravina

Rissa alla Murgetta, revocate le misure di accoglienza ai 5 responsabili

Arrestati l'11 luglio per danneggiamento aggravato, violenza privata e lesioni personali i cinque migranti accolti nel Centro "Nuovi Orizzonti", oggi si vedono revocare l' accoglienza

Antonello Antonicelli, il responsabile per l’emergenza immigrazione in Puglia, ha provveduto alla revoca delle misure di accoglienza per cinque migranti ospitati in una struttura di Gravina a seguito di un episodio di violenza che i cinque hanno compiuto nei giorni scorsi all'interno del centro e nel corso del quale hanno rotto suppellettili e aggredito una delle operatrici la quale ha fatto ricorso alle cure dei sanitari dell'ospedale. 

 
 "Nostro malgrado - spiega Antonicelli - abbiamo dovuto registrare comportamenti di una gravità tale da determinare la revoca dell'accoglienza. Abbiamo il dovere di assicurare ogni genere di assistenza ai migranti ospiti del nostro territorio, ma non possiamo tutelare comportamenti in contrasto con le regole del buon senso e della civile convivenza". 
 
"Sulla base del Piano di Accoglienza regionale e delle indicazioni pervenuteci dai tecnici della Cabina di Regia per l'emergenza, già nel maggio scorso - aggiunge - abbiamo approvato un preciso modello di regolamento per i centri di accoglienza e i migranti ospiti". Si tratta - precisa - di un vero e proprio disciplinare regolante la civile convivenza che abbiamo provveduto a diffondere e rendere noto ai responsabili delle strutture di accoglienza sparse su tutto il territorio regionale e a tutti i migranti accolti". 
 
Il regolamento stabilisce ed elenca una serie di principi, regole, diritti e doveri da rispettare allo scopo di garantire a migranti e operatori dell'accoglienza le migliori condizioni di convivenza, nonchè le misure di revoca dell'accoglienza.
 
 
 
 
 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa alla Murgetta, revocate le misure di accoglienza ai 5 responsabili

BariToday è in caricamento