Altamura Via Filo Bisanzio

Centro storico, due auto incendiate nella notte. I residenti: "Siamo amareggiati"

In fiamme due Fiat "Uno". Il primo incendio si è verificato intorno alle 23:00; il secondo alle 3:30 circa. Sono intervenuti i Vigili del Fuoco, la Polizia Municipale e i Carabinieri. Paura in città

Una notte di paura e di tanti interrogativi per gli altamurani residenti nel centro storico: sono state date alle fiamme due automobili non molto distanti l’una dall’altra ma parcheggiate in diverse stradine.

Ore 23.30 circa; tra le fiamme una Fiat “Uno” di proprietà di una 60enne. E' andata completamente distrutta. Ma nel mirino del piromane, anche una Fiat “500” parcheggiata di fianco; all’interno del serbatoio carburante è stato ritrovato un pezzo di carta. Quest'ultima non è stata toccata dalle fiamme altissime che si levavano dalla Fiat “Uno”. I residenti hanno dato l’allarme e l'incendio è stato domato “con ritardo e difficoltà” a causa degli stretti viottoli del centro federiciano. Infatti prima dell’arrivo dei Vigili del Fuoco sono stati gli stessi altamurani a compiere il tentativo di arginare le fiamme: secchi di acqua dai balconi. Sul posto anche la Polizia municipale e i Carabinieri.

Lo stesso episodio si è poi ripetuto nel cuore della notte, intorno alle 3:30. Nel mirino del piromane un'altra Fiat “Uno” parcheggiata in via Filo Bisanzio di proprietà di un pensionato di 86 anni. L’auto ha riportato danni solo all’interno ma la carrozzeria è stata risparmiata dalle fiamme; questo per un intervento più tempestivo dei Vigili del Fuoco. Non solo, sono stati salvi i residenti questa volta davvero a rischio:
la “Uno” era parcheggiata in un claustro, stretta da altre due automobili. Il Comando di Polizia sta vagliando la possibilità di proporre per l'intero centro storico il divieto di sosta, anche per i residenti, riservando loro le zone di parcheggio che insistono sull'area di circumnavigazione del borgo antico, nelle ore notturne, a partire dalle 21.00.

Ma i residenti si dicono amareggiati e spaventati: “la cosa più grave- racconta una donna- è stato assistere alla totale incompetenza dei  vigili del fuoco arrivati mezz'ora dopo, a piedi e senza alcun tipo di estintore. .L'incendio è stato estinto grazie all'intervento “dall'alto”, di una signora. I pompieri hanno solo spento gli ultimi focolai servendosi di un sifone prestato dalla stessa signora”. E ancora, stavolta su facebook: “io mi chiedo ma la videosorveglianza del valore di due milioni di euro a che serve  se non riusciamo mai a vedere cosa succede per le vie della città antica?”. Un cittadino scrive riferendosi all’intervento tardivo dei Vigili del Fuoco: “Ma anche i bambini sanno che nel centro storico non si accede con macchine fuori misura. E se bisognava salvare delle persone? Poveri noi siamo messi proprio male!”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro storico, due auto incendiate nella notte. I residenti: "Siamo amareggiati"

BariToday è in caricamento