Altamura

Omicidio Dambrosio, il pm chiede l'ergastolo per Giovanni e Alberto Loiudice

Il primo è accusato di essere il mandante e il secondo esecutore dell'uccisione di Bartolo Dambrosio, il boss di Altamura ucciso il 6 settembre 2010 in un agguato nei pressi del Pulo

Il pm antimafia della Procura di Bari Desirèe Digeronimo ha chiesto due condanne all'ergastolo per Giovanni Loiudice e suo figlio Alberto, accusati di essere il primo mandante e il secondo esecutore dell'uccisione  di Bartolo Dambrosio, il boss di Altamura freddato in un agguato il 6 settembre 2010 nei pressi del Pulo. I due sono imputati dinanzi ai giudici della Corte d'Assise di Bari per il reato di omicidio volontario premeditato con l'aggravante dell'art.7, avere cioé favorito un'associazione di tipo mafioso. Nel giugno 2012, al termine di un processo con rito abbreviato, sono stati condannati gli altri tre presunti esecutori materiali del delitto: Michele Loiudice (altro figlio del boss Giovanni) e Francesco Palmieri, condannati a 20 anni di reclusione, Francesco Maino, condannato a 12 anni e 8 mesi. Per tutti il gup aveva escluso l'aggravante dell'art.7. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Dambrosio, il pm chiede l'ergastolo per Giovanni e Alberto Loiudice

BariToday è in caricamento