Sabato, 31 Luglio 2021
Altamura

Ospedale della Murgia, l'assessore Gentile visita il cantiere: "Struttura pronta entro qualche mese"

Sopralluogo nell'ospedale che dovrà sostituire i piccoli nosocomi dell'area murgiana: "Fare in fretta, ma senza pregiudicare alcun aspetto dei collaudi e della sicurezza"

Ospedale pronto ad accogliere i pazienti nel giro di qualche mese. L'assessore alle Politiche della Salute Elena Gentile, sabato scorso in visita al cantiere dell'ospedale dell'Alta Murgia, resta prudente sui tempi di completamento dei lavori sull'ospedale dell'Alta Murgia, ma si dice ottimista. Dalle carte che la Asl ha consegnato all’assessore quattro mesi, forse qualcuno in più, potrebbero essere sufficienti, visto che i collaudi antincendio potrebbero essere effettuati utilizzando le certificazioni già in possesso dagli arredi. "Fare in fretta, ma senza pregiudicare alcun aspetto dei collaudi e della sicurezza - ha ricordato l'assessore Gentile - speriamo di chiudere tutto in qualche mese".

INTOPPI BUROCRATICI E RITARDI - La struttura, situata tra Altamura e Gravina, andrà a sostituire una serie di piccoli ospedali dell’area murgiana, offrendo in cambio una struttura moderna, dotata delle migliori tecnologie sanitarie e di facile accesso dalla vicina strada statale. Ma sin dal 1995, anno in cui è partito il progetto, la realizzazione del nuovo ospedale ha incontrato una serie di ostacoli burocratici e legislativi che hanno ritardato i lavori, come l'emanazione delle nuove leggi per la resistenza antisismica e antincendi che hanno fatto riconsiderare i progetti. Il primo lotto infatti è stato del tutto rinforzato con tiranti di acciaio per migliorare la sicurezza antisismica, mentre i lotti seguenti sono stati già predisposti in sede di costruzione anche per le nuove norme antincendio.

IL NUOVO OSPEDALE - L’ospedale presenta un grande atrio coperto per l’ingresso, un pronto soccorso dotato di eliporto, sale convegni, 207 posti per degenze, sette sale operatorie delle quali una già predisposta per la robotizzazione. La struttura è praticamente pronta: alcune della stanze sono già dorate del campionario degli arredi forniti dalle ditte. Proprio la fornitura degli arredi e delle attrezzature elettromedicali è l’ultimo step prima della consegna: poi ci sarà la fase dei collaudi antincendio e l’apertura al pubblico. Ma l'avvio delle attività dipenderà anche dalla rapidità con cui verranno svolte le gare d'appalto, che riguardano ben 16 diversi lotti: arredi, arredi di laboratorio, tac, rmn, radiologia, senologia, ecografi, emodinamica, endoscopia, arredi tecnici, scialitiche, testaletto, tavoli operatori, sterilizzatori, monitoraggio, anestesie e dialisi. Le progettazioni sono esecutive e del tipo “chiavi in mano”: i tecnici della Asl presenti sabato hanno ammesso ritardi solo per il caso delle radiologie, che vedono qualche rallentamento per le gare.

"E’ difficile – ha detto l’assessore Gentile – motivare la chiusura di una struttura di questo tipo. Nell’immaginario collettivo tener chiuso un ospedale del genere, è un problema. Visto l’elevato grado di completamento dei lavori, si potrebbe pensare di rendere vivo l’ospedale trasferendo già qualche ufficio, qualche magazzino, senza alcuna attività di diagnosi e cura fino al rigoroso completamento dei collaudi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale della Murgia, l'assessore Gentile visita il cantiere: "Struttura pronta entro qualche mese"

BariToday è in caricamento