Mercoledì, 4 Agosto 2021
Altamura

Il pane Dop altamurano per i marò detenuti in India

I familiari dei due pugliesi detenuti in India in attesa di processo, partiti il primo luglio per raggiungere i ragazzi, hanno portato in dono 4 kg di pane tipico della cittadina murgiana

 

 

Quattro chilogrammi di Pane Dop dalla forma tradizionale a “cappello di prete”  sono stati portati nei giorni scorsi in India a  Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, i due fucilieri di Marina del battaglione 'San Marco' che, dopo essere stati scarcerati a fine maggio, si trovano ancora a Kochi in attesa dell'udienza del processo fissato per domani che li vede imputati nell'ambito dell'inchiesta sulla morte di due pescatori.
 
Durante la detenzione dei due maro', prima in una sede della Polizia e poi nel carcere di Trivandrum il Ministero degli Esteri e quello della Difesa si sono prodigati per far loro pervenire generi di prima necessita' come giornali, caffe' e appunto pane italiano. Qguest’ultimo, stavolta è stato fornito direttamente dalla panetteria altamurana Digesù; precedentemente era acquistato in uno dei punti vendita di Roma ma non era di origine protetta. 
 
Il sindaco Mario Stacca, contattato in precedenza per conoscere il modo in cui era possibile procurarselo, ha scritto una lettera alla Farnesina comunicando che si era provveduto. Inoltre nella missiva ha aggiunto che ''si auspica una rapida risoluzione della controversia internazionale'', riconoscendo al Ministero degli Affari Esteri ''un impegno notevole in tal senso''. 
 
 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il pane Dop altamurano per i marò detenuti in India

BariToday è in caricamento