Mercoledì, 4 Agosto 2021
Altamura

Altamura, revocata la confisca dei beni a Pasquale Ostuni

Si tratta della sentenza emanata lo scorso giugno dalla Corte d'Appello di Catanzaro a carico del commercialista altamurano. "Riscontrata la piena leggittimità dei beni"

La corte d’Appello di Catanzaro  ha revocato la confisca preventiva di beni mobili e immobili per il valore di 1 milione e 200mila euro a carico del commercialista altamurano Pasquale Ostuni.

Il provvedimento era stato disposto lo scorso 8 giugno a seguito di accertamenti da parte della Direzione Investigativa Antimafia di Catanzaro. Ostuni e sua moglie Teresa Mirgaldi, ugualmente colpita dal provvedimento, hanno presentato ricorso ottenendo la revoca della confisca.

"La Corte di Appello di Catanzaro Seconda Sezione Penale, - si legge nella nota con cui lo stesso Ostuni dà notizia della revoca del provvedimento - ha accolto tutti i motivi di impugnazione avanzati dal sottoscritto disponendo la revoca della confisca su tutti i beni. Nella motivazione del provvedimento i giudici hanno riscontrato la piena legittimità di tutti i beni di proprietà mia e di mia moglie, nonchè
l'erroneità palese delle valutazioni formulate dalla DIA, la quale aveva persino dedotto dai redditi delle presunte "spese familiari" riferite ad anni in cui il sottoscritto non era nemmeno sposato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altamura, revocata la confisca dei beni a Pasquale Ostuni

BariToday è in caricamento