Martedì, 27 Luglio 2021
Altamura

Saldi estivi 2012: consigli e suggerimenti per fare buoni acquisti

Il 7 luglio, data di inizio del periodo dei saldi, è alle porte: qui alcuni consigli a tutela dei consumatori e qualche dritta per lo shopping in negozio e on line

I saldi sono in arrivo e quest’anno sono particolarmente attesi. A partire dal 7 luglio però occorre prestare molta attenzione alle reali opportunità di risparmio, fare una valutazione del rapporto qualità prezzo e ricordare sempre che la riduzione dei prezzi non comporta una diminuzione di diritti di chi compra. Seguendo alcune semplici regole si potrà evitare di avere brutte sorprese. Sicuramente sarà utile fare un giro qualche giorno prima della data prevista per l’inizio dei saldi per essere sicuri che la merce che si troverà in negozio sia veramente quella di stagione e non un avanzo di magazzino.

PROVE E CAMBI Consentire la prova dei capi non è un obbligo, ma è rimesso alla discrezionalità del negoziante. Quando è possibile, sempre meglio provare l’articolo scelto, ricordando che, in assenza di difetti, la possibilità di cambiare il capo o il prodotto non è imposta dalla legge, né durante i saldi né durante le vendite normali, ma è anch’essa rimessa alla discrezionalità del commerciante. Se si è incerti sull’acquisto sarà utile chiedere al negoziante se è possibile effettuare un cambio e il limite di tempo per farlo.
 
GARANZIE Conservate sempre lo scontrino, perché se un difetto si palesa dopo l’acquisto, anche nel periodo dei saldi la legge garantisce all’acquirente il diritto di cambiare la merce difettosa tranne quando si tratta di un bene usato. Obbligato per legge a fornire questa garanzia è il venditore. Il negoziante è quindi obbligato a sostituire l’articolo difettoso anche se dichiara che i capi in saldo non si possono cambiare. Se non è possibile la sostituzione, il cliente avrà diritto di scegliere se richiedere la riparazione del bene senza alcuna spesa accessoria, una riduzione proporzionale del prezzo o addirittura la risoluzione del contratto. 
 
CONSIGLI PRATICI PER LO SHOPPING IN NEGOZIO
 
1. Stilate una lista di ciò che realmente “vi serve”. Approfittate dei saldi in negozio per acquistare un jeans basic, la giacca nera passpartout o un paio di scarpe non di stagione. Sarà sicuramente meno divertente di comprare il capo di tendenza scontatissimo ma state però certi che quando aprirete l’armadio la prossima volta  avrete il jeans perfetto o comunque articoli di qualità da abbinare a quelli comprati al mercatino. 
2. Esaudite un desiderio costoso. Se avete un desiderio frivolo e costoso, e se avete un budget consistente, è decisamente questo il momento di realizzarlo; vi basti pensare che per ogni 10 capi a basso costo state sottraendo un decimo alla spesa che vi aiuterebbe ad acquistare un articolo più importante. 
3. Guardate il cartellino e valutate l’acquisto. l’Unione Nazionale dei Consumatori sottolinea ogni stagione l’importanza di prestare attenzione al cartellino, è essenziale che siano specificati 3 dati: prezzo di partenza, prezzo scontato e percentuale di sconto, se questi dati mancano diffidate.
 
CATENE LOW COST E MERCATINI
 Acquistare capi a 10 euro  o addirittura 4 euro fa inevitabilmente felici tutti; quindi approfittate dei prezzi stracciati delle catene low cost o dei mercatini rionali per acquistare articoli di tendenza stagionali. Nel caso in cui li vestirete solo una volta o magari si riveleranno out la prossima stagione tenete sempre presente che avrete speso molto poco.
 
SHOPPING ON-LINE:
1. Scegliete il sito accuratamente. Se avete già in mente un certo prodotto, valutate su quale sito acquistarla: cliccate sugli e-commerce generici e contemporaneamente aprite in un’altra finestra l’e-store del brand, confrontate le percentuali di sconto e scegliete il sito che sconta maggiormente il prodotto, ma soprattutto accertatevi che il prezzo di partenza non sia stato modificato.
2. Siate veloci. Se in negozio vi basta tenere fra le mani il capo o l’accessorio che meditate di acquistare per assicurarvi che nessuno ve lo sottragga, lo shopping on-line ha regole ben diverse, potete mettere il prodotto nel vostro carrello ma alcuni siti vi impongono un massimo di tempo prima di poterlo acquistare, altri no, assicuratevi quindi di conoscere bene le regole del sito.
3. Organizzatevi strategicamente. Perdersi fra le pagine e sezioni di un sito è più facile che negli anfratti di un negozio, molti e-commerce hanno una sezione specifica dedicata ai saldi, cliccate su quella e non lasciate distrarvi dalle nuove collezioni. Organizzate la pagina, sui siti che lo consentono, ordinando i prodotti per prezzo, “dal più basso al più alto”, in questo modo, se non state cercando nulla di specifico, avrete subito chiaro quale sono i prodotti più convenienti.
.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saldi estivi 2012: consigli e suggerimenti per fare buoni acquisti

BariToday è in caricamento