menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Obblighi e i divieti per gli amici a quattro zampe, nuova ordinanza del Comune

Nelle nuove disposizioni emanate dal sindaco D'Ambrosio l'obbligo di guinzaglio e museruola per i cani a spasso in città. Numerosi i divieti come l'accesso negato agli spazi del verde pubblico

Il sindaco Michele D’Ambrosio ha firmato un’ordinanza e precisamente la numero 26 del 19 Luglio 2012, riguardante il problema della mancata rimozione di escrementi canini su suolo pubblico e sui prati dei giardini pubblici. 

La delibera di tale ordinanza è sostenuta da due disagi fondamentali: le numerose segnalazioni da parte di cittadini circa l’abbandono di deiezioni solide di cani su suolo pubblico (marciapiedi, prati, aiuole dei giardini pubblici destinati allo svago e alla ricreazione) con “conseguenti rischi per la salute della popolazione già segnalati dalla letteratura scientifica”; il pericolo per la sicurezza dei cittadini in conseguenza alla circolazione di cani privi di custodia in aree pubbliche.
 
I DIVIETI Per queste ragioni, ha disposto che: E’ assolutamente vietato condurre i cani nei giardini pubblici di Piazza di Vagno,Parco Giochi di via Stazione, giardini pubblici di Piazza Tien-a-men e dellaPiazzetta di San Francesco, Piazzetta Monsignor Iolando Nuzzi, giardini pubblici di via Lecce, Parco Giochi Don Nicola Laterza, giardini pubblici di Piazza Berlinguer, giardini San Gaspare del Bufalo, giardini pubblici Scuole Balilla; è vietato abbandonare  gli escrementi depositati dai cani in spazi pubblici e in zone di verde pubblico attrezzato a giardino. Sarà dunque obbligatorio munirsi di paletta e di un numero appropriato di sacchetti o altri strumenti idonei da esibirsi a richiesta del personale incaricato dell’esecuzione della presente ordinanza, vale a dire: Comando di Polizia Municipale, tutte le forze dell’ordine e altro personale incaricato dall’Amministrazione Comunale;  è vietato depositare gli escrementi canini nei cestini portarifiuti; è vietato lasciare i cani incustoditi in luoghi pubblici e, nei luoghi attrezzati per il gioco dei bambini, saranno obbligatori il guinzaglio e la museruola per tutti i cani, indipendentemente dalla loro statura;
 
Sono esentati da questa ordinanza i non vedenti che utilizzano cani da accompagnamento addestrati. Per le violazioni di ognuno di questi divieti, sono state stabilite delle sanzioni pecuniarie amministrative da €25.00 a €500.00, con raddoppiamento della sanzione in caso di recidiva.
 
 
 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento