menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In casa l'hashish da spacciare, incastrato dal fiuto del cane antidroga: pusher in manette

L'arresto a Santeramo: nei guai un 29enne incensurato del posto. Durante una perquisizione, il fiuto di Ike non ha fallito, consentendo ai carabinieri di recuperare la droga, nascosta in un'intercapedine

Nascondeva in un'intercapedine della sua abitazione la droga da spacciare. Ma la presenza della sostanza stupefacente non è sfuggita al fiuto di Ike, pastore tedesco antidroga di dieci anni, del Nucleo Cinofili di Modugno. Così è finito nei guai un 29enne incensurato di Santeramo in Colle, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari, che da alcuni giorni avevano rivolto le loro attenzioni nei confronti dell’uomo, avendo notato un sospetto andirivieni di persone nei pressi della sua abitazione, hanno compiuto una perquisizione. Durante le operazioni, i militari hanno dapprima rinvenuto 210 euro, in banconote di piccolo taglio, all’interno del suo comodino. Il fiuto del cane, invece, ha indirizzato i carabinieri lungo la rampa di scale che conduce alla mansarda. E qui Ike è riuscito a scovare lo stupefacente in un’intercapedine, raccolto in un sacchetto in cellophane. In tutto 15 dosi di hashish, per 25 grammi complessivi, un pezzo da 15 grammi della stessa sostanza, oltre a due forbici e un taglierino, utilizzato per tagliare lo stupefacente.

Immediatamente sono scattate ai suoi polsi le manette, mentre la droga e il denaro, ritenuto provento dell’illecita attività, sono stati sequestrati. Per lui la Procura della Repubblica di Bari ha disposto gli arresti domiciliari presso la propria abitazione, in attesa del giudizio direttissimo.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento