Giovedì, 5 Agosto 2021
Altamura Piazza Zanardelli

Atti vandalici, un "messaggio d'amore" sulla facciata del Mercadante

"6 la cosa che + completa - T. XMaria" è la frase scritta con una bomboletta spray sull'imponente monumento in fase di restauro. La "Mercadante srl" ha intenzione di andare fino in fondo

“6 la cosa che + completa - T. XMaria" è la frase scritta con una bomboletta spray su una facciata del Teatro Mercadante. Il messaggio d’amore lasciato su una delle possenti mura di casa Mercadante ha suscitato lo sdegno dell’intera città e il sommo dispiacere della “Mercadante s.r.l” che si è fatta carico dei lavori di restauro, ancora in corso. La scritta è passata per giorni inosservata per via del colore tenue che la rende quasi invisibile di giorno, ma il capo cantiere Francesco Cardinale ha affermato che il gesto risale almeno a due settimane fa.

“Proviamo a mettere da parte l’ovvio e giusto biasimo e analizziamo l’accaduto – scrivono dall’ufficio stampa della Mercadante s.r.l- la scelta del colore bianco che spicca sulla vernice tendente al panna. Da notare anche la commistione di lettere, numeri e simboli matematici. Emergono due dati. Il primo è che deve essere passata la moda dei lucchetti, insieme a quella dell’ortografia. Il secondo è che l’autore del gesto deve avere una qualche distorta idea del significato dell’edificio che ha scelto, se ha optato per un colore poco evidente, e questo è preoccupante, perché è indice di un gesto studiato”.

“ Vale la pena spendere qualche parola- continuano- anche sul romanticismo del gesto: oh, Maria! Che donna fortunata! Il tuo innamorato, T.,  non si è accontentato di scrivere sui pannelli delle impalcature come tutti gli altri, ha voluto immortalare il suo sentimento su un pezzo della storia della nostra città, come a dire che il vostro amore sarà eterno e monumentale. Stendiamo un velo pietoso”. C’è tanta rabbia in casa Mercadante anche perché dopo una profonda e attenta campagna di sensibilizzazione alla riapertura di un simile lascito storico-artistico, nessuno si sarebbe aspettato una simile razzia.

“Nel frattempo – concludono- c’è chi continua a lavorare per restituire il teatro Mercadante alla Città e non c’è migliore risposta di questa per evidenziare, fuori da ogni retorica, lo squallore di quanto è accaduto. Concludiamo con un appello agli amici di T. e alla “fortunata” Maria:  stategli vicini, ne ha evidente bisogno, soprattutto perché la Teatro Mercadante Srl ha intenzione di acquisire i video delle telecamere di sorveglianza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atti vandalici, un "messaggio d'amore" sulla facciata del Mercadante

BariToday è in caricamento