Altamura

"Che fine han fatto il laboratorio Urbano Port’Alba e l’Info Point in via Treviso?”: la denuncia di Sel

Salvatore Lospalluto, segretario di sezione, scrive:“L’approssimazione della gestione della cosa pubblica del Sindaco e della sua amministrazione è di tutta evidenza”

“Che fine han fatto il laboratorio Urbano Port’Alba e l’Info Point in via Treviso?”. La domanda arriva da via Già Corte D’Appello e precisamente dalla sezione di Sinistra Ecologia e Libertà. Salvatore Lospalluto, segretario responsabile, scrive a proposito: “l’approssimazione della gestione della cosa pubblica del Sindaco e della sua amministrazione è di tutta evidenza”.

L’ultima data di consegna dell’Info point turistico di via Treviso stabilita dall’Amministrazione comunale è stata annunciata lo scorso ottobre: “Febbraio 2013”. L'apertura del “cannocchiale” , nome dato alla struttura per la sua forma insolita, era prevista per il 26 febbraio 2009 ma ancora a settembre 2012 l'Amministrazione ha pubblicato un bando di 256 mila euro per il completamento dei lavori. “All’info Point realizzato su Via Treviso che non ha mai visto  luce, considerato che ci sono due anni di ritardo nella consegna del lavori - scrive Lospalluto - oggi si aggiunge l’annosa questione della gestione del Laboratorio Urbano Port’Alba, da troppo tempo  abbandonato a stesso”. Ciò che viene messo in evidenza dal segretario di Sel è “l’approssimazione” con cui l’apparato governativo amministra la città tanto da non riuscire a stare al passo con i cittadini che “grazie alle tante associazioni formate soprattutto da giovani” hanno permesso di aprire spiragli ad una economia da  tempo in crisi. E fa riferimento alla manifestazione “Federicus” della Fortis Murgia che si è rivelata anche quest’anno un’opportunità positiva per la città. “Il compito dell’amministrazione comunale – prosegue - dovrebbe essere quello di creare opportunità facendo da sponda all’intraprendenza dei nostri cittadini. "Registriamo purtroppo che il nostro resta ad oggi semplicemente un auspicio”.  “Si mettano in atto delle vere politiche partecipative che coinvolgano tutti gli attori della città di Altamura- dice concludendo- si dia nuova linfa a tutte quelle opere pubbliche che possano fare da volano per lo sviluppo del nostro territorio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Che fine han fatto il laboratorio Urbano Port’Alba e l’Info Point in via Treviso?”: la denuncia di Sel

BariToday è in caricamento