Altamura

Terremoto nella giunta Stacca, parla il primo cittadino

Dopo le dimissioni dei tre assessori il sindaco Mario Stacca mostra molta serenità e volontà di continuare: "Se non ci saranno i numeri lascio, ma sicuramente a qualcuno peggiore di me"

“Io sono sereno e c’è tutta la volontà di costruire una maggioranza vera”; è quanto ha dichiarato Mario Stacca ieri a distanza di poche ore dalla notizia delle dimissioni dei tre assessori di “Rinnovamento Altamura” e “Unione di Centro”. E’ sereno il sindaco Stacca e questa è l’impressione che ci ha dato durante la nostra chiacchierata; disponibile e forte della sua ironia dietro la quale molto spesso si fa scudo, non era ad Altamura ma in viaggio verso la Capitale.  “Era nell’aria- ammette -perché c’era mancanza di chiarezza e di un coordinamento in seno al partito di maggioranza a causa dei comportamenti del capogruppo pidiellino che soleva comportarsi molto autonomamente. Queste sono le difficoltà oggettive”.

C’è anche la volontà di andare incontro ai cittadini e tendere una mano in questo periodo di grande difficoltà economica e di tensione sociale e il primo passo sarà proprio quello della riduzione delle tasse di competenza comunale. “Io vi posso garantire- dice a tal proposito- che gli altamurani saranno tra i cittadini gravati da una tassazione parecchio inferiore rispetto ad altri Comuni; ne sono certo perché abbiamo avviato studi accurati per arrivare a questo”.

E adesso ....?

“Io nei prossimi giorni avrò un incontro con i partiti che sono intenzionati a sostenere la maggioranza, se ci saranno i numeri continuerò il mio mandato e vi dico che ciò è molto probabile; altrimenti vado a casa”. E conclude: “sì vado a casa lasciando il posto a qualcuno sicuramente peggiore di me, il ricordo della sinistra è ancora molto vivo”.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto nella giunta Stacca, parla il primo cittadino

BariToday è in caricamento