Altamura

Strade pericolose, SS 96. Michele Ventricelli promuove un tavolo di discussione

L'incontro è per giovedì 17 presso il Comune di Gravina in Puglia. L'obiettivo: la ripresa dei lavori su questa importante arteria di collegamento. Lospalluto:" Mettiamo fine a questo scempio"

"I ritardi accumulati nei lavori di quel tratto ormai non si possono più giustificare, crediamo sia arrivato il momento di mettere in campo un’iniziativa istituzionale che richiami l’Anas di Bari alla ripresa dei lavori e ad impegnarsi per rispettare i termini di consegna". Così si è espresso Michele Ventricelli, consigliere regionale di Sinistra Ecologia e Libertà riguardo alla situazione stazionaria degli interventi avviati sulla strada statale 96 e non ancora portati a termine.

Giovedì 17 dicembre si terrà un incontro istituzionale presso il Comune di Gravina in Puglia, per discutere delle iniziative da intraprendere per sollecitare la ripresa dei lavori sulla strada statale 96. L’iniziativa promossa dallo stesso Michele Ventricelli, vuole la partecipazione tutti i referenti istituzionali interessati; l’assessore regionale alla mobilità Guglielmo Minervini, il presidente della Provincia di Bari Francesco Schittulli, il sindaco di Bari Michele Emiliano e tutti i sindaci dei comuni limitrofi attraversati dall'arteria.

“I tempi di realizzazione di un'opera pubblica – dicono dal Sel di Altamura- sono il termometro del rispetto delle istituzioni nei confronti dei cittadini. I lavori del raddoppio della statale 96 sono in fortissimo ritardo e i disagi per i cittadini della Murgia sono diventati ormai insopportabili”.  A tutto ciò si aggiunge il fattore sicurezza, spiega il segretario di sezione Salvatore Lospalluto, facendo riferimento ai numerosi incidenti che continuano a verificarsi sulla deviazione all'altezza della variante di Toritto. “I cittadini della Murgia meritano rispetto e certezze. Impegnamoci affinchè si metta velocemente fine a tale scempio”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strade pericolose, SS 96. Michele Ventricelli promuove un tavolo di discussione

BariToday è in caricamento