Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Parole e pensieri dei bimbi speciali diventano una videofiaba: così i più piccoli raccontano emozioni e paure della quarantena

Il progetto nella Neuropsichiatria Infantile della ASL Bari ha coinvolto i piccoli pazienti seguiti dal servizio NPIA del distretto Bitonto-Palo del Colle, gli operatori della riabilitazione e professionisti della scena musicale e videografica

 

Un 're' con tanto di 'Corona', che però stravolge le vite dei bambini costringendoli a cambiare le loro vite e stare lontani dagli affetti, da nonni e amichetti di scuola. Così, da pensieri e disegni dei speciali è nata la videofiaba musicale intitolata 'Superkids – La Corona', che è insieme un inno alla vita e alla creatività. Un modo per raccontare paure ed emozioni dei bambini di fronte al “mostro” coronavirus che sì li tiene chiusi in casa, ma che è anche la chiave liberatoria per far venir fuori il meglio di ognuno di loro.

Il progetto, che si chiama #Disegnopensoecanto, è stato promosso dalla U.O.C. Neuropsichiatria Infantile e dell’Adolescenza (NPIA) della ASL Bari, guidata da Vito Lozito e realizzato con il coordinamento del dirigente NPIA Area Nord  dott. Giuseppe Cipolla insieme al musicista pugliese Vincenzo Vescera (in arte Vinvè), coinvolgendo i bambini seguiti dal servizio di NPIA del distretto Bitonto-Palo del Colle, i cui materiali sono stati acquisiti in forma anonima e dietro consenso dei genitori che hanno deciso di aderire all'iniziativa.

Alla base del progetto il confronto tra il dott. Cipolla ed i terapisti del servizio di Neuropsichiatria dell'infanzia ed adolescenza della sede di Bitonto, con l’obiettivo di offrire supporto agli interventi riabilitativi effettuati in remoto dagli stessi  al fine di aiutare i bambini in carico, affetti da semplici disturbi evolutivi a più gravi patologie,  nella gestione delle emozioni e delle paure determinate dagli obblighi imposti a tutela della salute pubblica a causa dell'epidemia in corso e che hanno reso le loro vite decisamente più complesse. Ai piccoli pazienti è stato richiesto di produrre pensieri e disegni liberi per dar vita, in una prima fase del progetto ad un videoclip e un testo musicale, per poi essere successivamente utilizzati per ulteriori iniziative.

«Meravigliose le riflessioni  - spiegano Lozito e Cipolla - scaturite dagli elaborati pervenuti, da cui si evince una voglia smisurata di tornare alla normalità, andare a scuola, rivedere parenti, amici e ritornare a giocare e a sorridere insieme, rifugiandosi però, allo stesso tempo, in quella fantasia magica tipica dei bambini, in grado di trasformare una stanza circondata da mattoni, in qualsiasi altra cosa la mente desideri».

Proprio nelle più belle fiabe la “Corona” è, da sempre, quella sulla testa di Principi e Principesse che, dopo tante difficoltà e mille peripezie riescono a realizzare i propri sogni con un “…e vissero felici e contenti”. Ma all’improvviso quella “Corona” finisce sulla testa di un virus mai visto prima, inatteso e inaspettato, un mostro orrendo e da lì un vortice spaventoso, un arcobaleno che, rassicurante, promette che “Andrà tutto bene” ma tuttavia racchiude in sé le mille sfaccettature di sentimenti contrastanti che, tutti, adulti e bambini siamo costretti a vivere come non abbiamo mai fatto prima. Come in ogni fiaba, anche questa volta ci sarà una “Pozione Magica” e i bambini saranno protagonisti di un abbraccio fortissimo con cui avvolgere il mondo, risanare le sue ferite, generandone nuova linfa vitale.

 Dalla fiaba al videoclip è stato il passo successivo. Grazie alla preziosa e gratuita collaborazione offerta dal dott. Vincenzo Vescera - musicista e produttore musicale (Vinvemusic prod) - è stato possibile dar forza al progetto e giungere alla creazione di un vero e proprio brano musicale arrangiato con la gratuita collaborazione di Maurizio Loffredo, Gli Artigiani Studio di Roma.  Si precisa che le voci dei bambini sono state incise nelle loro camerette, ciò si è reso possibile in quanto figli conviventi dei musicisti stessi.   Per il montaggio e la realizzazione grafica del videoclip si ringraziano Vittorio Miani e Mirko Petrone della vittoriomiani.it Web Agency, contattati e coinvolti dal dott. Vescera.
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BariToday è in caricamento