Torna “CassanoScienza”, il primo festival scientifico ideato dagli studenti

  • Dove
    Indirizzo non disponibile
    Cassano delle Murge
  • Quando
    Dal 13/04/2015 al 19/04/2015
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Il primo festival scientifico fatto dagli studenti: al via la seconda edizione di “CassanoScienza”, realizzata in collaborazione con il Cern di Ginevra, la fondazione Idis- Città della scienza di Napoli e riconosciuta dal ministero dell'Istruzione nell’ambito delle “Iniziative per la promozione della cultura scientifica”. Sino al 19 aprile a Cassano delle Murge, in provincia di Bari, faranno tappa ricercatori, scienziati, esperti di matematica e astronomia di fama internazionale.

Il festival, patrocinato dalla Regione Puglia e Città metropolitana di Bari, nasce da un’idea del liceo scientifico “Leonardo Da Vinci” di Cassano delle Murge insieme all’associazione di divulgazione scientifica Multiversi-WloWorld, che si sta distinguendo su tutto il territorio nazionale ed europeo per l’efficacia della sua innovativa metodologia applicata all’insegnamento delle scienze matematiche, fisiche, naturali. L’evento sta coinvolgendo migliaia di studenti da tutta la regione che parteciperanno agli incontri e saranno protagonisti di esperimenti e laboratori scientifici.
Nella rete delle scuole aderenti ci sono gli istituti Marco Polo e Panetti di Bari, l’istituto Perotti Ruffo di Cassano delle Murge, l’istituto De Rogatis-Fioritto” di Sannicandro Garganico, le scuole secondaria di primo grado “Michelangelo di Bari, "Giovanni XXIII - Lucarelli" di Acquaviva delle Fonti e Bosco Netti di Santeramo in Colle; e dall’estero la St Chaterine’s School di Londra e Sandbackaskolan di Ardsjavr in Svezia.

Il festival “CassanoScienza”, quest’anno dedicato al tema delle “Trasformazioni”, si articola in 5 sezioni:
- Conferenze, incontri con autori di libri, dibattiti inerenti con personaggi di spicco del mondo scientifico.  Tra gli ospiti lo scrittore canadese Dan Folk, Paolo Canova (matematico) e Digo Rizzuto (fisico) con “Fate il vostro gioco” una conferenza spettacolo che spiega tutti gli inganni del gioco d’azzardo; Mario Sora, presidente Unione astrofili italiani; Walter Ferreri, esperto di asteroidi, ne ha scoperti circa una quarantina, tanto che nel 1987 un pianetino è stato battezzato col suo nome: 3308 Ferreri; Felice Cimatti, docente di Filosofia del linguaggio all'Università della Calabria e conduttore del programma Fahrenheit su Radio3; il gruppo teatrale torinese “Gruppo Ironici d’Assalto” che sorprenderà con uno spettacolo teatrale-matematico dal titolo “Il tempo della forma e della sostanza”.
- Laboratori interattivi in cui gli stessi studenti  sono protagonisti della divulgazione tramite attività sperimentali realizzate sia con materiale povero sia con le moderne attrezzature di laboratorio di cui la scuola è dotata (in allegato il programma dei laboratori).
- Fiera della scienza: Il festival si concluderà con spettacoli teatrali e musicali che sabato 18 e domenica 19 aprile trasformeranno il centro storico di Cassano delle Murge in un “luna-park” della scienza aperto al pubblico.
- Mostra di prodotti multimediali realizzati dagli studenti sulla storia della scienza. I lavori saranno realizzati e condivisi tramite: computer, LIM, strumenti di registrazione audio/video, piattaforma e-learning Moodle e di social-learning Splash.
- Concorso “Scienza_in_Azione”- Premio Liliana Pietroforte che premierà l’esperimento più interessante e coinvolgente tra quelli proposti dagli studenti di Puglia e Basilicata.

 sperimenta nuove strategie di comunicazione della scienza: gli studenti, che vestono i panni di divulgatori scientifici e scienziati in erba. Gli studenti diventano protagonisti attivi di un processo di partecipazione e sensibilizzazione nei confronti della scienza e a far comprendere la rilevante e costante influenza che la scienza ha sul vivere quotidiano, mirando alla costruzione di una consapevole “Cittadinanza Scientifica”.
Ponte tra scuola e mondo del lavoro
Cassanoscienza è rappresenta un esempio concreto di “alternanza scuola-lavoro”, in quanto la scuola si propone di favorire lo sviluppo di un ponte tra scuola e mondo del lavoro attraverso la formazione di nuove ed emergenti figure professionali: animatori scientifici ed esperti della comunicazione della scienza, programmatori di applicazioni, video maker e registi di reportage, operatori del turismo scientifico. Il festival è anche occasione di formazione professionale. I ragazzi che si occupano dell’ufficio stampa, della progettazione dei laboratori, delle riprese video, dell’accoglienza e dell’animazione scientifica lavoreranno a stretto contatto con professionisti del settore affermati a livello nazionale. L’esperienza del festival diverrà, quindi, una vera e propria scuola di formazione professionale all’interno della quale i ragazzi potranno direttamente cimentarsi in professioni emergenti (divulgatore scientifico, giornalista, addetto stampa, videomaker, responsabile servizio accoglienza, progettista di esposizioni e allestimenti museali).

Programma completo

Laboratori interattivi



Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • 624^ Edizione del Carnevale di Putignano "Chi ride vive di più"

    • dal 28 gennaio al 13 febbraio 2018
    • Corso Umberto I
  • A Giovinazzo i "Fuochi di Sant'Antonio alle quattro fontane"

    • solo oggi
    • 21 gennaio 2018
    • Piazza della Vittoria 
  • Ritorna a Bari "Carnevale in Fiera", Musica, giochi, animazione e spettacoli per tutti

    • 11 febbraio 2018
    • fiera del Levante

I più visti

  • A Natale una spettacolare ruota panoramica per guardare la città di Bari da un'altra prospettiva

    • dal 6 dicembre 2017 al 31 marzo 2018
    • Lungomare Largo Giannella
  • A Rutigliano la "Fiera del Fischietto in Terracotta e la Festa di Sant’Antonio Abate"

    • dal 14 al 21 gennaio 2018
    • Palazzo San Domenico
  • 624^ Edizione del Carnevale di Putignano "Chi ride vive di più"

    • dal 28 gennaio al 13 febbraio 2018
    • Corso Umberto I
  • La mostra “Marc Chagall. Le favole” a Gioia del Colle e Casamassima

    • dal 16 dicembre 2017 al 15 aprile 2018
    • Varie
Torna su
BariToday è in caricamento