La storica del Medioevo Chiara Frugoni alla libreria Laterza

Il libro Come vivevano gli uomini, le donne e soprattutto i bambini nel Medioevo? Cominciamo dalla stanza da letto, vivacemente utilizzata anche di giorno, per pranzare, studiare, ricevere visite e, se si fosse stati re, per applicare la giustizia. Come era ammobiliata? E come ci si difendeva dall'assillo per eccellenza, il freddo? Perché i neonati venivano fasciati come piccole mummie e il rosso era così presente nel loro abbigliamento? Crescere era difficile per un bambino: mancanza di igiene, cibo inadatto, balie incuranti. E il demonio, sempre in agguato, che faceva ammalare, rapiva e uccideva. Imparare a leggere e scrivere, un divertimento nell'ambiente domestico, un incubo quando entrava in scena il maestro, sempre severissimo. Molti i giochi all'aperto, assai pochi i giocattoli veri e propri. Giocavano i bambini, meno le bambine. Se mandate in monastero non necessariamente avevano un destino infelice. Hanno copiato codici, scritto testi, miniato smaglianti capolavori. Se ci si allontanava dalla casa o dalla cella per un viaggio, che cosa poteva capitare? Quali avventure nelle strade brulicanti di pellegrini, penitenti, malfattori? A tutte queste domande e ad altre ancora risponde l'autrice, in un racconto reso vivace anche da stupefacenti immagini.

Chiara Frugoni  ha insegnato Storia medievale nelle Università di Pisa, Roma e Parigi. Ha pubblicato numerosi saggi sulle figure di san Francesco e santa Chiara, tra cui: Francesco e l'invenzione delle stimmate, Vita di un uomo: Francesco d'Assisi, Una solitudine abitata: Chiara d'Assisi (Laterza 2006) e Francesco e le terre dei non cristiani (Edizioni Biblioteca Francescana.

2012). Ha collaborato e collabora a programmi televisivi e radiofonici RAI, come ad esempio, su Radio Tre, Uomini e profeti o Il Terzo Anello. Scrive su La Repubblica e il manifesto.

Nel 2011 ha scoperto in uno degli affreschi attribuiti a Giotto nella Basilica Superiore di San Francesco ad Assisi un profilo di diavolo tracciato tra le nuvole. Il profilo non era noto e di esso non esisteva letteratura. La notizia della scoperta è stata diffusa nel mondo ed ha suscitato molta curiosità, rimettendo anche in discussione varie pagine di storia dell'arte

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Nell’Orto Domingo prendono il via gli “Incontri a cielo aperto” del Municipio II

    • solo oggi
    • 1 luglio 2020
    • Orto Domingo
  • Andràtuttojazz web space di pro loco Unpli Terlizzi

    • solo domani
    • Gratis
    • 2 luglio 2020
    • Web Space
  • “Il posto dei santi”, l’amore di Alma e Nina nel romanzo d’esordio di Bianca Favale

    • solo domani
    • Gratis
    • 2 luglio 2020
    • Dexter - Art Bistrot

I più visti

  • Tiziano Ferro in concerto a Bari con il suo 'TNZ 2020'

    • 3 luglio 2020
    • Stadio San Nicola
  • 'Ultimo' in concerto allo Stadio San Nicola di Bari

    • 11 luglio 2020
    • Stadio San Nicola
  • N.0 gallery - street art lab visiting

    • Gratis
    • dal 23 ottobre 2019 al 23 ottobre 2020
    • n.0 GALLERY
  • "1° Cammino Arcobaleno della Salute", una salutare passeggiata per Bari, utile a favorire la salute e la socializzazione

    • dal 2 giugno al 12 luglio 2020
    • Bari
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BariToday è in caricamento