'Moda Sotto le Bombe', lo spettacolo in scena a Palazzo Anmig che rievoca i periodi della seconda guerra mondiale

'Era bello, nonostante tutto, rendersi conto di come la guerra non ci avesse privato dell’amore, della solidarietà, della voglia di vita'

Lo storico Palazzo Anmig di Bari è la location per l’evento ideato da Luciano Lapadula, da lui diretto in collaborazione con Vito Antonio Lerario, con l’obiettivo di rievocare uno tra i periodi più bui della storia recente, quello della seconda guerra mondiale.

Sponsorizzato dal Comune di Bari, dall’Università degli Studi di Bari e dall’Arma Nazionale dei Carabinieri, “Moda Sotto le Bombe” vede la collaborazione - in un processo sinestetico - di molteplici realtà territoriali che spaziano dalla recitazione al trucco, dalla fotografia alla musica. Ad aprire la manifestazione il Prof. Pietro Suma, che ci porterà la propria testimonianza di reduce di guerra, descrivendo quei difficili anni.

Grandi tormenti e grandi amori si sono alternati sotto quelle bombe, storie di vite comuni scivolate nell’oblio del tempo, come un vecchio vestito nel fondo di un baule. Nasce così “La Giornata di Teresa”, drammaturgia scritta dallo storico del costume Luciano Lapadula, che descrive l’Italia e gli italiani di quegli anni, attraverso il racconto di una giovane donna nel giorno delle sue nozze. Interpretano Rosemary Nicassio e Barbara De Palma.

Differenti performance di moda rievocheranno stili e abitudini delle donne vissute “sotto le bombe”. Rari e autentici indumenti d’epoca, datati 1939 – 1945, dall’archivio museale di Luciano Lapadula e Vito Antonio Lerario compariranno in scena illustrando il peculiare rapporto tra identità, miseria e abito durante la guerra.  La cura del trucco e dell’acconciatura per attrici e comparse è affidata ai professionisti di Nouvelle Esthétique Académie.  Nella grande sala risuoneranno le appassionate melodie eseguite dal Maestro Stefania Gianfrancesco, introdotta dai versi recitati da Clara Patella dalla Libreria Nuova Macelleria di Altamura. Luci e Audio d’atmosfera a cura della Melody Service Group. Le riprese video e foto sono di Emilio Badolati.

La moda, la musica, l’arte superano le barriere di filo spinato e solcano quelle del tempo, giungono a noi attraverso questo spettacolo, e ci invitano a riflettere sul nostro presente ancora tormentato da guerre e odio, con la speranza che quel che è stato non accada più, e per questo siamo qui a ricordare.

Due le date per lo spettacolo, il 7 dicembre – Sold Out – e il 21 dicembre.

Replica in data 21 Dicembre.

Ore 20.00 Palazzo Anmig già Casa del Mutilato, Largo Fraccacreta Bari.

Ingresso € 10 su prenotazione. Info: modasottolebombe@yahoo.com

Si conclude la serata con la degustazione dei vini della Tenuta Viglione a cura di Enjoy Apulia. Si ringrazia Emilio Badolati per le fotografie e i video. Si ringrazia Vecchie Segherie Mastrototaro per l’omaggio ai presenti.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Spettacoli, incontri con grandi scrittori contemporanei e appuntamenti per i più piccoli: ecco la stagione del Kismet

    • dal 4 gennaio al 18 aprile 2020
    • Teatro Kismet
  • 'Un ballo in maschera' di Giuseppe Verdi in scena al Teatro Petruzzelli

    • dal 25 gennaio al 1 febbraio 2020
    • Teatro Petruzzelli
  • Katia Ricciarelli apre a Bitonto il Traetta Opera Festival 2020 con ‘Recordare’

    • solo domani
    • Gratis
    • 28 gennaio 2020
    •  teatro Traetta

I più visti

  • Carnevale di Putignano: le novità, gli orari e i prezzi dell'edizione 2020

    • dal 9 al 29 febbraio 2020
  • Con 'Christmas lights' parte ad Alberobello l'Edizione 'Trulli Viventi 2019'

    • dal 6 dicembre 2019 al 31 gennaio 2020
    • Largo Martellotta
  • Mika in concerto al Palaflorio di Bari

    • 7 febbraio 2020
    • Palaflorio
  • Ruvo di Puglia si illumina e omaggia Leonatrdo Da Vinci con 'Genius Luci - Luci e Suoni d'Artista'

    • dal 7 dicembre 2019 al 31 gennaio 2020
    • Piazza Matteotti e in tutto il centro storico
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BariToday è in caricamento