Nuovo lungomare Sud, incontro in Comune sul progetto di riqualificazione: "Collegare Japigia al mare liberandola dalla ferrovia"

Il sindaco ed assessore all'Urbanistica ad interim, Antonio Decaro, insieme al direttore della ripartizione Urbanistica Colacicco, ha incontrato gli architetti Privileggio e Secchi, vincitori del concorso di idee "Costasud"

Il sindaco ed assessore all'Urbanistica ad interim, Antonio Decaro, insieme al direttore della ripartizione Urbanistica Colacicco, ha incontrato gli architetti Privileggio e Secchi, vincitori del concorso di idee "Costasud", per valutare i prossimi passi del programma di riqualificazione dell’intera area a sud di Bari, da Pane e Pomodoro fino a San Giorgio.

Il confronto, spiega il Comune, "è stato utile per condividere alcune linee di indirizzo da porre alla base della pianificazione attuativa che ha come obiettivi principali la riconversione della litoranea in viabilità lenta, la realizzazione di un parco urbano costiero e l'individuazione delle aree e delle modalità di insediamento delle volumetrie, ricollocando anche quelle previste dal piano Quaroni in aree agricole che oggi si intende salvaguardare".

L'obiettivo è quello di  realizzare un piano particolareggiato delle aree che costituirà la base di interventi anticipatori del Pug, che coniugheranno sinergie pubblico-private. Una volta, quindi, formalizzato l’incarico ai progettisti, questi potranno procedere con il piano esecutivo in variante al piano Quaroni.

“La riqualificazione della zona a sud di Bari è la scommessa più grande che questa città deve fare su se stessa e sul suo futuro - spiega Antonio Decaro -. La grande suggestione del parco costiero sta prendendo forma, con i lavori del "collo d’oca" che stanno andando avanti e che sposteranno finalmente il binario che  divide ancora i quartieri di Madonella e Japigia, negando l'accesso di quest'ultimo al mare. Il programma Costasud, che ha una forte impronta paesaggistica orientata alla riqualificazione e alla vivibilità della costa e del mare, deve necessariamente coniugarsi con interventi di natura privata che possano  riqualificare la zona dell’immediato retrocosta, riattivare con nuovi servizi il quartiere Japigia e, soprattutto, aprire una nuova fase di sviluppo per la città orientata alle economie del mare e al moltiplicarsi di funzioni legate all'ambiente e al tempo libero" conclude il sindaco

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è il 'paziente 1' in Puglia: era tornato dalla Lombardia, ora è in isolamento in ospedale

  • Due baresi morti nel terribile incidente di Mottola: le vittime sono tre, altrettanti i feriti di cui uno in gravi condizioni

  • Violenta rissa a Bari, volano calci e pugni in strada: arrestati studente universitario e due trentenni

  • Panico da Coronavirus, l'ordine degli psicologi in Puglia lancia l'allarme: "State lontani dai social, veicolano solo terrore"

  • Cinque casi sovrapponibili al coronavirus in Puglia, scatta il censimento per chi arriva dalle regioni del contagio

  • Scontri tra tifosi baresi e leccesi in autostrada a Cerignola: veicoli in fiamme

Torna su
BariToday è in caricamento