Donare liberamente vestiti e capi d'abbigliamento: a Madonnella nasce il 'Muro della Solidarietà'

L'iniziativa è stata ideata dall'associazione di volontariato 'In.con.tra' nell'area del mercato di piazza Balenzano: chiunque potrà recarsi e lasciare abiti e scarpe che saranno raccolti dai bisognosi

Ci sono bastoni per appendere gli abiti e le mensole per lasciarli. Quindi i bisognosi potranno raccoglierli nella più totale privacy, portando a casa quello di cui necessitano: di fronte al mercato coperto di piazza Balenzano, nel quartiere Madonnella di Bari, sarà inaugurato questo pomeriggio il 'Muro della Solidarietà', una nuova iniziativa ideata dall'associazione di volontariato 'In.Con.Tra.'. La parete, dipinta con dei graffiti colorati e adornata di mensole, è stata realizzata nelle vicinanze del punto di raccolta dove i volontari forniscono ristoro ai senza tetto.

Come funziona il Muro della Solidarietà

Il meccanismo per donare è semplicissimo: "Si può portare quello che si vuole, un pantalone, un maglione, una felpa - spiega Gianni Macina, presidente di 'In.Con.Tra' - preferibilmente abiti di stagione. Chi vorrà potrà prendere liberamente. E' un contatto diretto, una specie di porta girevole, in particolare per chi magari vorrebbe un aiuto senza interfacciarsi con qualcuno, anche perchè spesso si ha vergogna a chiedere assistenza affacciandosi ad un'associazione di volontariato. E' un tipo di solidarietà libera che ci piace".

"Portare gli abiti avvolti nel cellophane"

L'unico rischio di un'iniziativa lodevole e intelligente è che qualcuno possa approfittarne, portando via vestiti per poi magari rivenderli. La posizione del muro, però, vicina al punto ristoro, scoraggerà questo tipo di comportamenti: "E' un rischio che vogliamo correre - aggiunge Macina - . Del resto, anche i vestiti che vengono gettati nei bidoni vengono recuperati e rivenduti. Da parte nostra c'è la volontà di fornire un ulteriore servizio. In più abbiamo riqualificato la zona, senza finanziamenti ma solo con le nostre forze". Da oggi pomeriggio si potrà quindi donare lasciando vestiti. L'unica accortezza richiesta è avvolgere gli abiti in un cellophane, in modo da conservarli meglio. Basta un muro colorato per ridare un po' di dignità ai più sfortunati. 

Potrebbe interessarti

  • ''U scazzecappetìte'': sapete cos'è?

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • 7 consigli per eliminare il cattivo odore delle ascelle

  • Animali domestici: le regole da rispettare se vivi in un condominio

I più letti della settimana

  • Si sottopone a operazione per dimagrire, madre 35enne muore dopo bendaggio gastrico alla clinica Mater Dei

  • Punta la pistola contro universitari e pretende di parcheggiare: "Toglietevi da lì", paura per 3 ragazzi a San Pasquale

  • Battiti Live a Bari, svelato il cast: ecco chi sarà sul palco per il gran finale

  • Dal gioco d'azzardo alle estorsioni agli imprenditori: la mappa dei racket dei clan in città

  • Furbetti del cartellino all'ospedale San Giacomo di Monopoli: i nomi dei 13 arrestati

  • Assenteismo all'ospedale San Giacomo di Monopoli: scatta il blitz, 13 arresti e decine di indagati

Torna su
BariToday è in caricamento