Tre sfere di fiori ispirate a Bari e San Nicola: inaugurata la rinnovata rotatoria del ponte Adriatico

Il rondò è stato adottato dalla Multiservizi. Nelle prossime settimane ne saranno affidate altre due, a Poggiofranco e Japigia. L'Appelo di Decaro: "Cerchiamo qualcuno interessato a quella di San Cataldo"

E' stata inaugurata, quuesta mattina, la nuova sistemazione a verde della rotatoria di corso della Carboneria, nelle vicinanze del ponte Adriatico, adottata dalla Multiservizi che si è occupata dell'allestimento e provvederà alla manutenzione. Le tre aiuole del rondò, ispirate alla città di Bari e a San Nicola, sono costituire da tre sfere che ricordano i sacchetti portati tra le mani dal Patrono cittadino, collegati da una rondine. Attorno, essenze dai fiori bianchi e rossi renderanno più 'barese' l'aiuola: le tre sfere fioriranno rispettivamente in inverno, primavera-estate e autunno. Al centro una fontana che completa l'allestimento vetrina della città per chi arriva dal ponte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Sono particolarmente contento di inaugurare questa rotatoria - ha dichiarato il sindaco Antonio Decaro, che ha preso parte alla cerimonia d'inaugurazione - uno spazio pubblico la cui realizzazione e cura sono state affidate alla Multiservizi in seguito a una richiesta dell’azienda: gli operai della nostra municipalizzata l’hanno voluta adottare e mi sembra che i risultati non solo siano sotto gli occhi di tutti ma che siano estremamente positivi, a riprova del fatto che un’azienda pubblica può lavorare con efficienza ottenendo risultati pari a quelli ottenuti dalle aziende private". Il primo cittadino ha spiegato che tra qualche giorno saranno completate le procedure per affidare altre due rotatorie in città, una alle spalle dello Sheraton richiesta da un’azienda sanitaria privata e un’altra nella zona di Japigia che sarà affidata a un vivaista dell’area metropolitana di Bari: "Colgo l’occasione per lanciare un appello .- ha aggiunto - Stiamo completando un’altra rotatoria alle spalle della Fiera del Levante a San Cataldo, una zona strategica della città che a breve sarà interessata da importanti interventi di riqualificazione. Ecco, anche in questo caso chiedo ai privati di volerla adottare in cambio di una sponsorizzazione che gli consentirà di legare il proprio nome a un bellissimo quartiere in piena trasformazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si chiama ''1997 BQ'' ed è il gigantesco asteroide in avvicinamento alla Terra

  • Incidente mortale sulla SS100: impatto camion-auto, strada chiusa al traffico

  • Le Frecce Tricolori tornano a Bari: il 28 maggio tappa del 'Giro d'Italia' per le vittime del Covid-19

  • In Puglia 27 nuovi casi di Coronavirus, Lopalco rassicura sull'impennata dei contagi: "Numeri riferiti a periodi precedenti"

  • "Se mi riprendi ti butto a mare": giornalista e operatore Rai aggrediti sul lungomare mentre filmavano gli assembramenti

  • Bollettino Coronavirus, 10 nuovi casi in Puglia: nessun nuovo positivo o decesso nel Barese

Torna su
BariToday è in caricamento