Una tecnica innovativa contro il morbo di Crohn: l'intervento eseguito al 'Perinei'

Presso l'ospedale della Murgia è prevista l'attivazione di un'ambulatorio per i pazienti affetti da Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali. Nei giorni scorsi l'intervento eseguito su un paziente in condizioni critiche

Un intervento chirurgico eseguito d'urgenza, su un paziente affetto da  occlusione intestinale da Morbo di Crohn. L'intervento di "resezione ileo cecale con tecnica laparoscopica", innovativa tecnica nel trattamento di questa patologia, è stato eseguito nei giorni scorsi, per la prima volta e con successo, presso l’Ospedale della Murgia “Fabio Perinei” dal dottor Giovanni Festa, con l’aiuto del dottor Francesco Petrafesa. 

"Sono buone notizie che descrivono l’impegno a puntare all’eccellenza in sanità", commenta il presidente della Regione, Michele Emiliano, rendendo noto il risultato conseguito dall’U.O.S.D. Endoscopia Digestiva diretta dal dottor Donato Piglionica. 

"Intervento eseguito in pochi ospedali"

Il paziente in condizioni critiche, proveniente dall’ambulatorio di IBD del presidio dove era stata posta diagnosi tempestiva dal dott. Roberto Spyridon Bringiotti, è stato immediatamente indirizzato presso l’Unità Operativa di Chriurgia per un intervento di urgenza in laparoscopia, è spiegato in una nota. "Intervento oggi eseguito solo in pochi Ospedali soprattutto se trattasi di patologia occlusiva". Al paziente è stata applicata "una strategia chirurgica frutto del perfezionamento del dott. Festa acquisita e perfezionata nei mesi scorsi presso l’Ospedale Universitario Sacco di Milano con il quale tutt’ora è in atto una proficua collaborazione, grazie anche alla disponibilità dell’intera equipe del reparto di chirurgia e del responsabile dott. Angelastri". 

Presto un centro per le Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali 

Prosegue dunque "il processo di consolidamento per la creazione di un centro all’avanguardia per il trattamento delle Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali presso l’Ospedale della Murgia, al fine di garantire il trattamento medico e chirurgico per chi affetto da MICI. Terminata la fase di start up nei prossimi mesi sarà inaugurato ufficialmente presso l’Ospedale Perinei l’Ambulatorio per il trattamento di pazienti già diagnosticati o in fase di diagnosi aggetti da MICI, dove verrà eseguita anche la terapia infusionale con farmaci biologici". "Importante - spiega il direttore Asl Ba Antonio Sanguedolce - in tal senso la collaborazione e sinergia con l’Associazione M.I.Cro. Italia ODV, nata un anno fa con la sottoscrizione dell’importante protocollo d’intesa tra Associazione, ASL BA e Regione Puglia".

Potrebbe interessarti

  • Il make-up che nasconde in modo semplice e veloce le occhiaie

  • Lo zafferano: la spezia preziosa dalle numerose proprietà nutrizionali

  • 4 maschere home made per il tuo viso preparate con ingredienti naturali

  • 4 rimedi naturali per combattere l'acne

I più letti della settimana

  • Moto prende fuoco dopo l'impatto con un'auto: giovane centauro muore sulla Statale 16

  • Assalto armato a furgone portavalori sull'A14, scoperto il covo della banda: refurtiva recuperata, due arresti

  • Schianto sulla ex provinciale 54 vicino al Nuovo San Paolo: auto sul guardrail, un morto

  • Morto dopo scontro auto-moto sulla statale 16, sui social il dolore per Fabio: "Eri speciale, ora sei il nostro angelo"

  • Schianto in Tangenziale, almeno un ferito: auto si ribalta, coinvolto pulmino. Traffico in tilt e rallentamenti

  • "Mio figlio pestato in spiaggia", l'appello di un papà sui social: "Chi sa qualcosa ci aiuti"

Torna su
BariToday è in caricamento