Maestra insultata e aggredita da una mamma a scuola: indaga la Procura

L'episodio si é verificato in un istituto di Giovinazzo. Secondo gli inquirenti la docente sarebbe stata anche ingiuriata e minacciata su Facebook

Una maestra della scuola "Don Saverio Bavaro-Guglielmo Marconi" di Giovinazzo è stata aggredita ieri mattina con insulti e spintoni dalla mamma di un alunno. L' episodio sarebbe avvenuto davanti a diversi alunni.

L'aggressione, stando alla denuncia presentata ai carabinieri, si sarebbe verificata all'interno della scuola. Sul posto sono poi giunti i militari e personale del 118. Per gli inquirenti le presunte aggressioni riguardanti la docente e la dirigente scolastica sarebbero iniziate 3 anni fa e avrebbero visto anche l'utilizzo di Facebook. La Procura ha acquisito copia dei messaggi. Tra questi ci sarebbe un frase con scritto "Brucerai come una strega al rogo".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Getta mobili e ingombranti per la strada, scoperto grazie ai cittadini della zona: multato 'sporcaccione' al Libertà

  • Cronaca

    Caos Palagiustizia, il sopralluogo dei penalisti nel palazzo ex Telecom: "Giustizia ancora frammentata"

  • Sport

    SSC Bari: la gara di Marsala anticipata di mezz'ora. Abbonamenti: c'è tempo fino al 28

  • Attualità

    Voglia di spaccare tutto? Nel Barese la prima 'rage room' del Sud Italia: "Mezz'ora di distruzione liberatoria"

I più letti della settimana

  • Auto fuori strada sulla provinciale 231: morti due giovani, gravi altri due amici

  • Scoppia incendio in un negozio a Carrassi: fumo per strada e traffico in tilt

  • Libertà, rissa in strada in via Crispi: arrivano polizia e carabinieri

  • Lascia l'auto al Park&Ride, al ritorno non la ritrova: furto nel parcheggio di Largo 2 Giugno

  • In casa 200mila euro in contanti: sequestrato 'tesoretto' ai familiari del boss

  • Voglia di spaccare tutto? Nel Barese la prima 'rage room' del Sud Italia: "Mezz'ora di distruzione liberatoria"

Torna su
BariToday è in caricamento