Picchiano un anziano in casa per farsi consegnare il denaro: in manette due rapinatori a Grumo

L'episodio contestato è avvenuto il 1 settembre. I carabinieri sono arrivati a lui grazie alla testimonianze dell'uomo e alle immagini delle telecamere di videosorveglianza

Finiscono in manette un 52enne di Toritto e un 28enne di Palo del Colle, accusati di rapina aggravata e lesioni personali in concorso, ai danni di un 83enne. L'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip del Tribunale di Bari e eseguita dai carabinieri della stazione di Grumo Appula, si riferisce ai fatti avvenuti il primo settembre: i due alle 14, con il volto coperto e armati di coltello, erano entrati nella casa di Grumo in cui abitava l'anziano e dopo averlo minacciato e picchiato selvaggiamente - provocandogli lesioni sul volto - si erano fatti consegnare 500 euro, custoditi dall'83enne in casa.

Dopo la denuncia dell'uomo erano partite le indagini dei carabinieri, supportate dalla descrizione fatta dalla vittima della rapina e dalle immagini di videosorveglianza nelle strade percorse dai due rapinatori durante la fuga. Elementi che hanno permesso di ricostruirne l'identità e ottenere il provvedimento restrittivo. I due si trovano ora in carcere e continuano gli accertamenti per capire se possano aver commesso altri reati in zona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nonnina fortunata a Bari: 90enne si aggiudica 200mila euro al Gratta e Vinci

  • Coronavirus, caso sospetto a Bari: accertamenti su paziente ricoverata al Policlinico, rientrava dalla Cina

  • Ludovica volata via a soli 18 anni, il Ministero le concede il diploma alla memoria: "Una borsa di studio in suo onore"

  • La dea bendata bacia anche Rutigliano: sbancato il gratta e vinci, fortunato si aggiudica 2 milioni di euro

  • "Da qui non esci vivo", imprenditore vittima d'estorsione legato e minacciato per una denuncia: arrestato 'U can'

  • Auto in sosta 'impacchettata' con la carta regalo: "Hai capito che qui non devi parcheggiare?"

Torna su
BariToday è in caricamento