Nascondeva in casa droga e denaro falso: indagato un 33enne nel rione Libertà

L'uomo, con precedenti di polizia, è stato fermato nella tarda serata di ieri, 7 marzo. Gli agenti gli hanno trovato addosso un grammo di cocaina, poi è scattata la perquisizione nell'abitazione

Droga e monete false: questo il "tesoretto" ritrovato dalla polizia all'interno dell'abitazione, nel rione Libertà a Bari, di un pregiudicato 33enne. L'uomo era stato fermato dagli agenti nella tarda serata di ieri - 7 marzo - ed era stato trovato in possesso di un grammo di cocaina, nascosta in un involucro di cellophane nel giubbotto, e la somma di 185 euro.

A quel punto è scattata la perquisizione nell'abitazione dell'uomo, dove è stata ritrovata attrezzattura per lo spaccio -  due bilancini di precisione, 100 bustine in cellophane solitamente utilizzate per il confezionamento di dosi di sostanza stupefacente, cinque grinder macina erba -, due cellulari e 218 monete false, ognuna dal valore di 2 euro. Gli oggetti sono stati sequestrati, mentre il pregiudicato è attualmente indagato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e spendita e introduzione nello Stato, senza concerto, di monete falsificate.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Cade in moto sul lungomare: muore 54enne

  • Sport

    Foggia-Bari, derby allo 'Zaccheria' 21 anni dopo: galletti col tridente Galano-Floro-Cissè

  • Cronaca

    Sorpresi con una pistola rubata nell'auto: quattro baresi arrestati nel Materano

  • Cultura

    Otto giorni nel segno del cinema, parte il Bif&st 2018: al Petruzzelli l'incontro con Piefrancesco Favino

I più letti della settimana

  • Blitz della Dda contro il clan Capriati, 18 in manette: i nomi degli arrestati

  • Droga, armi ed estorsioni: blitz della polizia, 18 arresti nel clan Capriati

  • Vigili fermano Smart per un controllo: scoperto "sequestro" di un bimbo di 3 anni, due arrestati

  • Intasca tremila euro da un imprenditore: arrestato dirigente del Policlinico

  • Podista colpito da infarto durante Vivicittà, scattano i soccorsi. Gli organizzatori: "Possedeva un certificato medico agonistico"

  • Dalle estorsioni alle attività nel porto, così il clan Capriati si era riorganizzato: "Puntava a infiltrarsi nel tessuto economico della città"

Torna su
BariToday è in caricamento