Diffamazione, accessi abusivi e furti di identità, aumentano le denunce per reati su Facebook

In vertiginoso aumento le querele che arrivano alla Procura di Bari per presunti reati commessi attraverso il famoso social network. Tra i casi più diffusi, quelli di chi si iscrive spacciandosi per un'altra persona o di chi ne approffitta per vendicarsi del proprio ex

Furti di identità, perpetrati da sconosciuti che si iscrivono al social network spacciandosi per un'altra persona. Oppure casi di diffamazione, magari di fidanzati abbandonati che si vendicano sulla bacheca virtuale pubblicando foto compromettenti o frasi offensive rivolte all'ex. E ancora, casi di "stalking" virtuale, a mezzo post e messaggi privati, e casi di accessi abusivi ai sistemi informatici attraverso il furto delle password.

Le denunce per presunti reati compiuti attraverso il social network più conosciuto al mondo, Facebook, sono in costante aumento. A confermare il dato è la Procura di Bari, nei cui uffici giungono ogni giorno decine di querele legate ai reati appena elencati. Si tratta di denunce che nella gran parte dei casi non hanno seguito investigativo, ma che comunque sono indicative di un fenomeno che cresce parallelamente alla diffusione del famoso social network.

 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Matteo Salvini atteso a Bari: prima a Japigia poi il comizio in centro. Contro-manifestazione in piazza Umberto

  • Cronaca

    Strada transennata a Santo Spirito dopo la sentenza, ma il Municipio si ribella: "Serve per il deflusso del traffico"

  • Cronaca

    Assalto al supermercato: armati minacciarono cassiere e clienti, presi baby rapinatori

  • Cronaca

    Rubava le chiavi lasciate in auto per svaligiare casseforti: arrestato barese in trasferta

I più letti della settimana

  • Netturbino ucciso davanti alla sede Amiu, 4 arresti per l'omicidio Amedeo: "L'ex amante commissionò il delitto"

  • Aereo colpito da un fulmine, paura tra i passeggeri in arrivo a Bari

  • Il nuovo film di Checco Zalone uscirà a Natale 2019: "Si chiamerà Tolo Tolo"

  • Lotte e alleanze per il potere, le 'comparanze' per espandersi oltre la città: i clan baresi fotografati dalla Dia

  • Omicidio Michele Amedeo davanti alla sede Amiu: i nomi dei quattro arrestati

  • Mafia e scommesse online, in 21 a processo. Tommy Parisi viola domiciliari e torna in carcere

Torna su
BariToday è in caricamento