Vermi nella minestra, sospeso il servizio mensa dell'asilo

L'episodio ieri nella scuola dell'infanzia 'San Filippo Neri' di Gioia del Colle. Ad accorgersi della presenza dei vermi una maestra, la cui segnalazione ha fatto scattare la denuncia e le verifiche dei Nas

Vermi nella pastina in brodo servita ai bambini nella mensa dell'asilo. E' accaduto ieri a Gioia del Colle, nella scuola d'infanzia  'San Filippo Neri'. Ad accorgersi della "presenza sgradita" nella minestrina appena servita ai bambini è stata una maestra, che ha lanciato l'allarme. Successivamente è stata fatta una denuncia ed è scattata la temporanea sospensione del servizio mensa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA SMENTITA DELL'AZIENDA - La società Alimentazione mediterranea srl, l'azienda fornitrice delle derrate alimentari per il servizio di refezione scolastica, ha chiarito con un comunicato che i presunti "vermi" presenti nella minestra erano "comuni 'cappucci dei cereali', talvolta presenti nella farina", precisando che "i cappucci dei cereali erano contenuti in un'unica confezione sigillata di pasta" prodotta da un pastificio pugliese. La refezione riprenderà domani dopo il nulla osta del Comune e del Servizio igiene degli alimenti e nutrizione della Asl Bari, dirigenti della quale hanno "attentamente ispezionato il centro di cottura del Comune di Gioia del Colle ed, in particolare, le confezioni di pasta appartenenti al medesimo lotto di produzione", constatando "l'idoneità igienico-sanitaria dei locali, delle attrezzature e di tutte le merci, ivi inclusa la pasta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • E' positivo al Covid ma va al lavoro nel ristorante: scoperto 21enne, era in quarantena con l'intera famiglia

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Coronavirus 'scomparso'? L'epidemiologo Lopalco: "Siamo in una fase di circolazione endemica, nessun terrorismo ma occorre attenzione"

  • Quattordici marittimi della Costa Crociere ricoverati per covid ad Acquaviva: "Tutti asintomatici"

  • Coronavirus, al via i test sierologici gratuiti per l'indagine nazionale: 27 i Comuni della provincia di Bari coinvolti

Torna su
BariToday è in caricamento