Palazzo San Michele, lavori quasi finiti: "Sarà la casa della Fondazione Petruzzelli"

I cantieri dello storico immobile nella città vecchia, assegnato all'Ente, hanno restituito alla città un edificio di pregio. Decaro: "Potrà ospitare mostre e iniziative"

“Questo è un altro bene restituito e aperto alla città”. Sono praticamente terminati i lavori di riqualificazione a Palazzo san Michele, storico edificio di Bari Vecchia la cui proprietà, è passata, pochi anni fa, alla Fondazione Petruzzelli. La struttura ospiterà la sede dell'Ente. Ieri si è svolto un sopralluogo del sindaco Antonio Decaro con il sovrintendente Massimo Biscardi, la direttrice dei lavori della Direzione regionale per i Beni culturali e paesaggistici Francesca Marmo e i componenti del consiglio di indirizzo della Fondazione Corrado Petrocelli, Nicola Cipriani e Vito Mormando. Gli interventi sono costati 4.9 milioni di euro e hanno riguardato anche Palazzo San Gaetano, anch'esso assegnato alla Fondazione. Il trasferimento degli uffici dell'Ente, da avviare già verso dicembre, permetterà di risparmia 80mila euro di fitti passivi.

“Sono molto soddisfatto - ha detto Decaro - perché finalmente possiamo valorizzare un edificio di grande pregio, ceduto circa sei anni fa dal Comune di Bari per patrimonializzare la Fondazione Petruzzelli. È straordinario poter portare il centro operativo della Fondazione nel cuore di Bari. La Direzione regionale per i Beni culturali sta portando a termine un intervento di restauro importante e complesso, che finalmente ci consentirà di riaprire le porte di palazzo San Michele a tutta la città. Il piano inferiore, infatti, è destinato ad ospitare uno spazio interessante, nel quale potremo esporre i reperti medievali rinvenuti durante gli scavi nella parte inferiore della struttura, e allo stesso tempo organizzare mostre ed eventi, non solo della Fondazione ma anche del Comune. Mi piacerebbe che la prima mostra fosse dedicata alle opere della Fiera del Levante. Mi auguro che le istituzioni simbolo di Bari comincino a lavorare insieme moltiplicando le occasioni di interesse e attrazione nella nostra città. Il nostro prossimo obiettivo è quello di reperire il finanziamento che ci consentirà di restituire alla città un altro edificio storico alla città, come palazzo San Gaetano”. 

Potrebbe interessarti

  • Estate 2019 tra cibo e cultura: sagre, festival e manifestazioni di Bari e provincia

  • Spaghettata di San Giovanni: tradizione e semplicità in pochi ingredienti

  • Bari Wireless: come navigare gratuitamente su Internet con un proprio PC portatile o smartphone

  • Menta, pepe di Cayenna, aglio e altri rimedi naturali per allontanare le formiche

I più letti della settimana

  • Assalto armato a furgone portavalori sull'A14, scoperto il covo della banda: refurtiva recuperata, due arresti

  • Si avvicina all'auto e tenta di portar via un bimbo di 5 anni: bloccato dai carabinieri

  • Da Bari a Savona con camera da letto, pensili e bici sul tetto dell'auto: fermato automobilista nel Modenese

  • Tornano le aperture serali dei mercati settimanali: a luglio e agosto bancarelle al calar del sole

  • Dopo il bagno a Pane e Pomodoro, la brutta sorpresa: "Sparita la borsetta con soldi e cellulare"

  • Scontro sulla statale 16: quattro veicoli coinvolti, traffico rallentato in direzione sud

Torna su
BariToday è in caricamento