Porta a porta, si parte la prossima settimana da Santo Spirito: "Entro domenica spariranno i cassonetti"

La sperimentazione partirà dall'area tra i binari e il mare e tra via Paul Harris e via Titolo/via Capitaneo, con il coinvolgimento di più di 6000 tra utenze domestiche e non

Saranno i residenti e commercianti dell'area compresa tra i binari, il mare e via Paul Harris, via Titolo e via Capitaneo di Santo Spirito i primi a sperimentare il nuovo metodo di raccolta differenziata porta a porta. L'avvio è previsto lunedì 19 giugno, già da domani però inizieranno le operazioni di rimozione dei cassonetti per strada, che dovranno terminare necessariamente domenica. Rimarranno solo quelli per gli indumenti usati.

LE REGOLE - Dopo la prima sottozona, il servizio si estenderà alle altre tre del quartiere, fino a coprire poi gli altri quartieri a nord di Bari. Una sperimentazione che parte gradualmente, quindi, quella realizzata da Amiu Puglia in collaborazione con il Consorzio nazionale imballaggi e l’amministrazione comunale. I nuclei familiari dovranno esporre i contenitori o i sacchi dalle  21 alle 24 del giorno precedente a quello della raccolta, rispettando il calendario prestabilito che prevede il ritiro del materiale organico tre volte alla settimana, del materiale secco non riciclabile e di carta e cartone due volte alla settimana, di plastica e metalli una volta alla settimana e del vetro una volta alla settimana. Invece, per le utenze condominiali con nove o più nuclei familiari è previsto l’utilizzo di bidoni carrellati da tenere all’interno degli spazi condominiali ma da esporre con le stesse modalità.

Per quanto riguarda invece le utenze non domestiche, come gli esercizi commerciali, saranno tenute a esporre i contenitori e i sacchi dalle  21 alle tre del giorno precedente a quello della raccolta per le frazioni non riciclabili, la carta, il vetro, la plastica e i metalli. Dovranno, inoltre, esporre le attrezzature per la raccolta dell’organico e degli imballaggi di cartone dalle  13 alle 14 nel giorno di raccolta, ad eccezione delle utenze non alimentari che conferiranno la frazione organica con lo stesso calendario delle utenze domestiche.
 
PETRUZZELLI: "TOLLERANZA ZERO PER CHI ABBANDONA I RIFIUTI PER STRADA - “Sarà necessaria tutta la collaborazione dei cittadini - spiega l'assessore all'Ambiente Pietro Petruzzelli - per partire con il piede giusto e rispondere al meglio a questo cambio epocale nelle abitudini dei baresi. È fisiologico che, durante i primi giorni del servizio, si possa registrare qualche errore di conferimento da parte dei cittadini e di raccolta da parte degli operatori dell’Amiu". Da Palazzo di città promettono tolleranza zero invece verso chi abbandonerà i rifiuti nelle campagne e sul suolo pubblico. "Nel primo periodo del nuovo sistema di raccolta, le azioni della Polizia municipale e dei vigili ambientali saranno orientate più alla sensibilizzazione dei cittadini che alla sanzione rispetto alla corretta differenziazione dei rifiuti - conclude l'assessore -. Sono certo che i cittadini sapranno rispondere positivamente a questa grande innovazione del sistema”.
 

Allegati

Potrebbe interessarti

  • ''U scazzecappetìte'': sapete cos'è?

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • 7 consigli per eliminare il cattivo odore delle ascelle

  • Forno a microonde, quali sono i reali rischi per la salute?

I più letti della settimana

  • Si sottopone a operazione per dimagrire, madre 35enne muore dopo bendaggio gastrico alla clinica Mater Dei

  • Punta la pistola contro universitari e pretende di parcheggiare: "Toglietevi da lì", paura per 3 ragazzi a San Pasquale

  • Il quartiere Libertà piange Fransua: cordoglio e messaggi di ricordo sui social

  • Dal gioco d'azzardo alle estorsioni agli imprenditori: la mappa dei racket dei clan in città

  • In arrivo un'altra ondata di maltempo: allerta arancione per martedì, previsti temporali e grandine

  • Furbetti del cartellino all'ospedale San Giacomo di Monopoli: i nomi dei 13 arrestati

Torna su
BariToday è in caricamento