venerdì, 25 aprile 17℃

Scopre il marito in auto con l'amante e si lancia all'inseguimento sul lungomare

L'episodio ieri sera nei pressi del teatro Margherita. Dopo essere riuscita a bloccare l'auto, la donna ha tentato di picchiare marito e presunta amante. A bloccarla l'intervento dei vigili urbani

Redazione28 luglio 2012

Sorprende il marito in auto con la presunta amante e si lancia all'inseguimento per riuscire a bloccarlo e 'chiedere conto' della situazione. Sembra una classica scena da film, e invece è successo davvero, ieri sera sul lungomare di Bari, nei pressi del teatro Margherita.

Ad accorgersi di quanto stava accadendo sono stati i vigili urbani, posizionati davanti alle transenne che delimitano l'area pedonale del lungomare. All'improvviso gli agenti hanno visto sbucare, proprio dalla zona chiusa al traffico, un'auto guidata da una donna che con pericolose manovre e slalom era riuscita a sorpassare una Fiat Panda, con a bordo due persone, bloccandone la corsa. Scesa dalla macchina, la donna si è diretta verso la Panda e ha aperto lo sportello, cominciando ad inveire con violenza contro l'uomo e la donna a bordo. Ai vigili che si sono avvicinati per calmarla, la donna ha urlato esasperata che quello era suo marito, e che 'l'altra' in auto era la sua amante.

L'uomo, un 50enne residente a Carbonara, messo in imbarazzo dal racconto della moglie, ha provato a giustificarsi dicendo che quella era semplicemente un'amica incontrata per caso alla quale aveva dato un passaggio in auto. Ma la donna non ha voluto sentire ragioni e ha continuato ad urlare, fino a che al marito non è rimasta che la fuga. Scusandosi con i vigili ha detto di dover riaccompagnare a casa la passeggera, e se l'è svignata con la promessa di "tornare subito per spiegare tutto". Ai vigili non è rimasto che provare a calmare la moglie e convicerla a tornare a casa.

 

Annuncio promozionale

Commenti