"Iva evasa sulle fatture per 3,5 milioni di euro": sigilli ai beni di una società barese di import/export

Operazione della Guardia di Finanza: la Zanoni distribuzione esportava profumi, detersivi ed articoli per l’igiene personale in Slovenia e Bulgaria, non pagando l'iva sulle fatture

Maxi sequestro di beni immobili, mobili e di conti correnti a una società barese, accusata di aver evaso l'iva su fatture emesse per oltre 16 milioni. I sigilli ai beni della Zanoni distribuzione srl sono stati apposti dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Bari su decreto emesso dal Gip di Bari. Circa 3,5 milioni di euro il valore totale del sequestro preventivo, corrispondente all'iva evasa sulle cessioni intracomunitarie in Slovenia e Bulgaria.

Le indagini dei finanzieri hanno infatti portato alla luce una 'frode carosello': la società operante nel commercio all’ingrosso di profumi, detersivi ed articoli per l’igiene personale aveva aumentato le esportazioni in maniera anomala negli ultimi anni, peraltro nei confronti di pochi operatori esteri che risultavano fornitori di diverse imprese italiane, evasori totali e dunque con le caratteristiche di società “cartiere”. L’ipotesi investigativa ha trovato riscontri dalle successive indagini effettuate anche con l’ausilio di Autorità estere, che hanno fornito la massima collaborazione dando conferma dell’esistenza della frode a cui la società barese partecipava consapevolmente, traendone un duplice vantaggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha un malore alla guida e finisce contro un'auto: incidente mortale a Poggiofranco

  • Blitz a Bari, raffica di arresti nel clan Parisi-Palermiti-Milella: smantellati arsenale da guerra e traffico di droga

  • Vigilessa 'stagionale' arrestata a Bari: è stata trovata con 50 grammi di eroina

  • Colpo al clan Parisi-Palermiti-Milella: i nomi degli arrestati nel blitz dei carabinieri a Bari

  • Capodanno a Bari con lo show in piazza Libertà: anche quest'anno il concerto in diretta su Canale 5

  • Terremoti e rischio tsunami, nel passato maremoti tra Bari e il Gargano. "Adriatico una casa in cui spostiamo sempre i mobili"

Torna su
BariToday è in caricamento