Puglia a sostegno dei settori matrimoni, ristorazione ed entertainment: "Partecipiamo al regalo di nozze per i giovani sposi"

Si è tenuto in videoconferenza il Tavolo di lavoro con 60 operatori dei diversi settori. A lanciare l'idea, il governatore Michele Emiliano

"Anche la Regione Puglia partecipa al regalo di nozze per i giovani sposi": usa una metafora il presidente della Regione Puglia per spiegare quale sarà il piano straordinario di sostegno per il settore del wedding, durante il Tavolo di lavoro in videoconferenza del Comitato tecnico scientifico sulle grandi cerimonie e sui gestori delle grandi sale di ricevimento e sull’entertainment. "Convincere le persone a non rimandare il matrimonio all’anno prossimo - ha ricordato - potrebbe essere importante. Se noi riuscissimo a gestire un aiuto concreto alle coppie che si vogliono sposare, inducendole a fare l'investimento generale, sarebbe perfetto e auspicabile". Sul tema entertainment ha invece ricordato come occorra "mettere In campo misure di difesa perché questo settore ha costi (a prescindere dal funzionamento) molto, molto elevati".

All'incontro hanno partecipato in collegamento oltre 60 persone tra rappresentanti di diversi settori della ristorazione, del wedding, dell’entertainment. Oggi è iniziato il lavoro di confronto e di consultazione (che poi proseguirà con tavoli ristretti e dedicati a ciascun settore) con tutte le associazioni di categoria che poi il Comitato tecnico scientifico deve tradurre in linee guida regionali, con tutte le prescrizioni necessarie per le attività di ristorazione, tra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie e pasticcerie ed esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, posti all’interno delle stazioni ferroviarie, nelle aree di servizio e rifornimento carburante, wedding ed entertainment.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comitato accompagnerà per un anno la Puglia nel lavoro di monitoraggio, sottoponendo quindi a verifica tutto quello che accade, producendo atti e documenti. “Noi dobbiamo verificare – ha continuato Emiliano - se le regole che in maniera unitaria in tutta Italia stanno funzionando nei settori di competenza di questo gruppo di lavoro, si adattano o non si adattano alla nostra realtà economica. Il nostro obiettivo è adattare le regole ai nostri territori e alla nostra realtà, in modo tale che funzionino”. Il governatore ha espresso l'auspicio che la la Puglia tenga alto il "livello di eccellenza, con tutte le garanzie di qualità, di sapori, di accoglienza che ci hanno sempre caratterizzato". Sul tema è intervenuta anche l'assessore all'Industria turistica, Loredana Capone: "Dobbiamo reinventarci – ha dichiarato - mantenendo forte la nostra identità. Quali sono i margini di manovra che abbiamo? Trovare spazi quanto più è possibile all’aperto. Noi che proprio sugli spazi all’aperto abbiamo sempre contato: i borghi, le piazze e le masserie innanzitutto. Ricordo che la maggior parte dei turisti che sono stati interpellati rispetto alla bellezza della Puglia hanno detto che ciò che ricordano con maggiore empatia ed emozione sono le passeggiate nei centri storici.
Se su questo i comuni attivando una semplificazione nelle concessioni ci potrebbero aiutare. Occorrerebbe quindi fare una mappatura dei luoghi da sottoporre anche al giudizio dei nostri esperti epidemiologi che si possono presentare come accessibili e utili in questo momento. Potremmo coinvolgere Anci al tavolo tecnico per ragionare sulle formule semplificative e scarsamente onerose o addirittura gratuite per le concessioni di piazze e piazzette nei borghi".
“Dobbiamo sperimentare aperture in sicurezza – ha concluso l'assessore – a cominciare da eventi che non siano particolarmente grandi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tre nuovi casi in Puglia: due sono in provincia di Bari. Non si registrano decessi

  • Pesce e molluschi non tracciati pronti per la vendita: chiuso stabilimento ittico a Bari, scattano sanzioni salate

  • Al ristorante e in auto, stop al distanziamento per congiunti e 'frequentatori abituali': la Regione allenta le restrizioni

  • Spari nel bar affollato dopo la lite in strada, preso 32enne: era anche ricercato per traffico di droga

  • Violento scontro tra moto e suv: grave centauro, trasportato in codice rosso al Policlinico

  • Tre nuovi casi di Coronavirus in Puglia: un contagio registrato in provincia di Bari

Torna su
BariToday è in caricamento