Viale Traiano, residenti in attesa del nuovo ponte: "Lavori a rilento?". Galasso: "Cantiere va avanti"

La conclusione degli interventi prevista per gennaio, ma tra gli abitanti della zona spunta qualche preoccupazione per il "cantiere fermo". L'assessore ai Lavori pubblici fa il punto della situazione: "Stanno lavorando"

Se il cronoprogramma annunciato all'avvio dei lavori - 120 giorni dall'inizio del cantiere - sarà rispettato, entro gennaio i residenti di viale Traiano avranno il nuovo ponte pedonale sulla ferrovia. 

Tra attesa e disagi, i timori dei residenti

Negli ultimi giorni, però, tra gli abitanti della zona circola qualche timore su un possibile slittamento dei tempi. Ad alimentare le perplessità, l'impressione che - come segnalano a BariToday alcuni cittadini - da circa una settimana il cantiere sia sostanzialmente "fermo", o che gli operai siano al lavoro "solo per un paio d'ore al giorno". Una prospettiva, quella di un rinvio della consegna del cantiere, che preoccupa non poco i residenti, vista l'importanza di quel ponte che collega Madonnella e Japigia, quotidianamente utilizzato da tanti cittadini, e i disagi che l'assenza del sovrapasso ora inevitalmente comporta. C'è chi - spiega chi abita in zona - lo percorre ogni giorno per accompagnare i figli a scuola, e ora magari, costretto a un giro più lungo, prende l'auto, con un inevitabile impatto sul traffico in zona; oppure ci sono gli anziani, che lo attraversano per recarsi a fare la spesa. Senza contare che - sottolineano i residenti - la presenza di cantiere e recinzioni toglie posti auto preziosi in una zona densamente popolata.

La risposta dell'assessore: "Nessuno stop, il cantiere va avanti"

Alle preoccupazioni dei residenti su un possibile stallo del cantiere, risponde l'assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso. "Ci risulta che il cantiere è in attività - spiega Galasso a BariToday - Ho fatto una verifica con l'azienda la scorsa settimana: hanno effettuato lo scavo su via Messapia e gettato il magrone per lo strato di sottofondo. Poi sono al lavoro i tracciatori, che stanno tracciando gli interventi da dover fare per la platea, sempre in via Messapia". Nessuno stop, dunque, assicura l'assessore, che conferma la conclusione dei lavori prevista per gennaio. "Intanto - prosegue Galasso - in stabilimento sta continuando la produzione della passerella, che è composta da tre pezzi: il pezzo di scavalco e le due scale, da una parte e dall'altra. Sarà poi montata direttamente sul posto, presumibilmente a dicembre". Completato il montaggio, il sovrappasso dovrebbe essere riaperto al pubblico in breve tempo.
 

Potrebbe interessarti

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • Come tenere puliti e privi di germi e batteri i bidoncini della spazzatura

  • Forno a microonde, quali sono i reali rischi per la salute?

  • ''La Uascèzze''

I più letti della settimana

  • Domatore ucciso dalle tigri, la titolare del circo: "Non è stato sbranato, ferita accidentale"

  • Il quartiere Libertà piange Fransua: cordoglio e messaggi di ricordo sui social

  • Punta la pistola contro universitari e pretende di parcheggiare: "Toglietevi da lì", paura per 3 ragazzi a San Pasquale

  • Da Giovinazzo a Fesca trasportata dal mare mosso: gabbia per l'allevamento pesci recuperata dalla Guardia Costiera

  • In arrivo un'altra ondata di maltempo: allerta arancione per martedì, previsti temporali e grandine

  • Furbetti del cartellino all'ospedale San Giacomo di Monopoli: i nomi dei 13 arrestati

Torna su
BariToday è in caricamento